Ronde, Cosolini: «Fedriga fermi la deriva squadrista»

Il consigliere regionale del Pd, Roberto Cosolini, commenta le nuove ronde di Forza Nuova a Trieste

Il consigliere regionale del Pd, Roberto Cosolini, commenta le nuove ronde di Forza Nuova a Trieste: «Da una politica completamente sbilanciata sul contrasto ai migranti ora siamo passati alla reviviscenza e alla sobillazione di qualcosa di veramente inquietante, che ricorda lo squadrismo con il benestare dell’assessore Roberti uomo della Giunta Fedriga».

Iniziative dal chiaro segno politico di estrema destra

«È preoccupante che chi ha responsabilità di governo avvalli e sostenga tali iniziative, dal chiaro segno politico di estrema destra, che nulla hanno a che vedere con un responsabile volontariato, rivolte come sono a cercare solo e comunque negli stranieri il pericolo per la sicurezza e a pretendere di sostituirsi a chi la sicurezza sa effettivamente garantirla. Il tema dei migranti, che è indubbiamente una questione seria e da affrontare, sta ricevendo dalla Giunta Fedriga tutta la luce dei riflettori, il resto però è lasciato in ombra, se non del tutto al buio. In questa foga di seguire la stessa propaganda imposta a livello nazionale dal capo Salvini, si è perso completamente il senso di governo, pensando di poter sostituire il legittimo intervento dello Stato attraverso le forze di polizia, con pseudo volontari carichi di furore ideologico».

«Fedriga ponga un freno»

Prima di arrivare a situazioni dalle quali non si può tornare indietro, il presidente Fedriga ponga un freno a questa degenerazione e non si renda complice. Collabori invece con prefetti e vertici delle forze dell’ordine che sanno fare il loro mestiere e certo non abbisognano ne' chiedono “aiuti” di questo tipo. E già che c'è, riporti ai propri compiti naturali gli uomini del Corpo forestale e i volontari della Protezione civile».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

  • Minorenne picchiato da un 'ambulante': il racconto della vittima

Torna su
TriestePrima è in caricamento