Cosolini su Costi della Politica Comunale: "Ridurro' i Compensi dei Rappresentanti del Comune nelle Partecipate"

Ridurre i costi della politica, razionalizzare e contenere i compensi e  i posti degli amministratori e delle stesse strutture che operano nella gestione delle società partecipate del Comune di Trieste, dando un segnale netto e doveroso in un...

Ridurre i costi della politica, razionalizzare e contenere i compensi e i posti degli amministratori e delle stesse strutture che operano nella gestione delle società partecipate del Comune di Trieste, dando un segnale netto e doveroso in un momento in cui l'opinione pubblica e la gente sentono e vivono il peso della crisi economica e sociale.
E' questo il concreto obiettivo del sindaco Roberto Cosolini.
Iil percorso che la nuova amministrazione intende seguire proprio per dare un segnale in questo senso.
Molte volte -ha spiegato Cosolini- ci si ferma a considerare gli stipendi di un sindaco (3.200 o 3.300 euro) o di un assessore comunale (1.600 o 1.700 euro) mentre non si tiene conto o si perdono di vista i compensi e i benefit erogati nelle società partecipate.
Per questa ragione il sindaco ha avviato un'attenta ricognizione sulle indennità (più o meno note) e sullo stato complessivo dei compensi e benefit delle società partecipate del Comune di Trieste: Esatto, Amt Trasporti e Amt per la Mobilità territoriale (parcheggi); mentre per quanto riguarda l'AcegaAps si è già in possesso dei dati.
Si punta così ad avere un quadro aggiornato della situazione e vedere se questi compensi, come gli stessi posti nei consigli d'amministrazione, possono essere ridotti.
"Metteremo a punto -ha spiegato Cosolini- una delibera di giunta da discutere in sede di consiglio comunale con l'obiettivo di far "dimagrire" gli organi eccessivi, di rivedere e ridurre i compensi, di mettere sotto la lente tutti i benefit, con senso di responsabilità e nel rispetto della crisi che la società sta vivendo".
"Ciascuno -ha aggiunto il primo cittadino- deve portare il suo piccolo "mattoncino" per far fronte alla crisi economica e in questo senso anche noi ci muoviamo per riparametrare i compensi e ridurre il numero degli amministratori in queste società".
Ricordando che la nuova amministrazione non ha applicato lo "spoil system", il sindaco ha ribadito che chiederà agli amministratori di adeguarsi a questa direttiva, restando comunque liberi di dare le dimissioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Cosolini ha comunicato inoltre che i consiglieri di AcegasAps Manlio Romanelli e Renzo Codarin hanno rimesso il loro mandato (erano stati eletti in rappresentanza del Comune di Trieste dalla precedente amministrazione n.d.r) e che proprio queste nuove importanti nomine verranno fatte da quel "Comitato di Garanzia sulle Nomine" che è in fase di costituzione.
Alla conferenza stampa odierna erano presenti gli assessori Maurizio Consoli, Umberto Laureni, Antonella Grim e Laura Famulari, oltre ad alcuni consiglieri comunali di maggioranza tra i quali Giovanni Coloni, Stefano Ukmar, Paolo Bassi e Marino Sossi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mercurio pronto a dare spettacolo al tramonto: come e quando osservalo a occhio nudo

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • La dieta a Zona per dimagrire e migliorare le funzioni dell'organismo: come funziona

  • Covid 19: nessun morto in Fvg nelle ultime 48 ore, due nuovi casi a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento