Controlli in Costiera: 1600 euro di multa a un camionista

Sanzionati durante i due giorni di controlli dalla Polizia Locale anche 5 veicoli per superamento del limite di velocità

Controlli velocità

Nelle ultime due giornate la Polizia Locale si è occupata dei controlli per la sicurezza stradale in Costiera: si è posizionata al mattino presto con telelaser ed il resto della strumentazione necessaria per attuare tali verifiche.
Il primo giorno sono stati sanzionati 5 veicoli, per aver superato il limite di velocità di 50, dagli 11 ai 40 km/h in più: 169 euro di multa e 3 punti in meno sulla patente (Codice della Strada, articolo 142 comma 8). La Polizia Locale sottolinea che in quel punto in particolare è presente anche un attraversamento pedonale.

Divieto di transito e mancate pause di riposo

Per la seconda giornata di controlli la situazione si è fatta più complessa. La pattuglia ha infatti fermato un autocarro Iveco con massa superiore alle 3 tonnellate e mezza che aveva imboccato la Costiera da Trieste. Fermato e sanzionato per il divieto di transito (Codice della Strada, articolo 6 sanzione da 85 euro), la faccenda si è rivelata ben più grave durante l'analisi del cronotachigrafo, l'importante strumento che registra l'attività del camion, pause di guida e di riposo comprese.  Dal controllo è emerso che, per ben cinque volte, il conducente non aveva rispettato la pausa di riposo (Codice della Strada, articolo 174 comma 5); l'ultima volta, proprio quella mattina.

Multa da 1600 euro e cancellazione punti

Dagli 85 euro precedenti si è passati così ad una pesante sanzione da quasi 1600 euro che per legge doveva essere pagata immediatamente. Oltre a questa al camionista sono stati cancellati tutti i punti dalla patente (ciascuna delle 5 violazioni prevede una decurtazione di 5 punti).
Dato il pagamento immediato, e considerato che il suo dipendente non poteva guidare per almeno 9 ore, poco dopo si è presentato sul posto il titolare della ditta, responsabile in solido col dipendente, ma anche responsabile diretto come garante del rispetto della legge. A quest'ultimo è stata contestata un'ulteriore sanzione da 436 euro (Codice della Strada, articolo 174 comma 14).
L'autocarro è stato poi recuperato da un altro autista, non potendo il conducente fermato più guidare per quel giorno.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Sarebbero graditi, controlli sui vari FLIXBUS & co. Bus che sfrecciano a 100 km/h in ambito cittadino.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Bora, 3 soccorsi in golfo: 8 persone salvate dalla Guardia Costiera

  • Incidenti stradali

    Si schianta contro un albero caduto sulla sp 19: motociclista gravemente ferito

  • Cronaca

    Sul Nanos e sul Nevoso è comparsa la neve (FOTO)

  • Cronaca

    Scivola sul sentiero ad Aurisina: 84enne all’ospedale

I più letti della settimana

  • Investimento mortale a Barcola, perde la vita un uomo

  • "Dubbi, domande, perplessità, problemi?", il ricordo di chi ha voluto bene a Paolo Marsilli

  • Focolaio Morbillo: primo caso mortale e altri due operatori contagiati

  • Furti per oltre 200mila euro da Mediaworld: un arresto e 5 denunce

  • Terminano le riprese de "La Porta Rossa": Lino Guanciale saluta Trieste

  • Pedone investito a Barcola, Babuder (FI): "Un dramma"

Torna su
TriestePrima è in caricamento