Costiera: nuove corse e fermate per le linee Apt

Dopo la raffica di sanzioni e l'intervento del prefetto saranno potenziate da domenica le linee pubbliche, con 3 fermate in più e corse più frequenti

Al via il potenziamento del trasporto pubblico sulla strada Costiera: dopo la raffica di multe per sosta vietata il Comune, in accordo con Apt Gorizia, annuncia nuove corse e una copertura più capillare delle zone balneari tra Trieste e Duino-Aurisina. L’esigenza è balzata alla cronaca dopo l’episodio che aveva coinvolto anche il Prefetto il quale, su incipit della Procura, aveva dichiarato la tolleranza zero alle soste vietate, potenzialmente responsabili di omicidio stradale.

Il potenziamento delle linee E21 ed E51 sarà operativo già da domenica 22 luglio, come dichiarato in una conferenza stampa giovedì 19 luglio alla presenza del vicesindaco e assessore alla Polizia locale Paolo Polidori, la presidente dell'APT Gorizia Sara Cumar e per il Comune di Duino Aurisina l'assessore alle Finanze Valentina Banco e al Turismo e Viabilità Massimo Romita.

«Aumenteranno le cadenze orarie, soprattutto nei festivi – dichiara la presidente Cumar –, anche se le corse, al momento, sono abbastanza frequenti, vogliamo assicurare una copertura totale su tutta la giornata, da mattina fino a sera inoltrata. Ci attendiamo che l’Iter per le nuove fermate richieda il minor tempo possibile, sicuramente avremo due coppie di fermate nel comune di Duino Aurisina e una nel Comune di Trieste, il più vicino possibile agli stabilimenti che devono essere serviti e che richiedono un maggior intervento da parte del trasporto pubblico».

La presidente di Apt Gorizia precisa inoltre che «Sarà servita la clientela di turisti che arrivano dalla zona di Monfalcone e dell’Isontino. Sono linee che partono dall’aeroporto di Ronchi fino a Trieste e che riusciranno a coprire tutto il territorio in maniera capillare».

Vivo disappunto da parte del presidente di Trieste Trasporti Pier Paolo Luccarini, che ha parlato di un «mancato "Gentlemen agreement" con Apt Gorizia, in seguito al quale non ci è stato possibile partecipare al servizio. Hanno voluto fare tutto da soli, il che mi lascia amareggiato».

L'Ad di Trieste Trasporti Aniello Semplice ha spiegato che «Secondo le regole regionali, se si va a svolgere un servizio di trasporti quando ce n’è già uno attivo e regolato da un contratto pubblico, bisogna valutare la non interferenza del nuovo servizio con quello preesistente. Un procedimento risolvibile in un modo equilibrato, quando possibile. A volte non lo è».

Il costo del biglietto varierà da 1,25 a 2,75 euro per corsa, mentre l'abbonamento per quindici giorni (ridotto del 20% per chi già possiede quello della Trieste Trasporti) sarà di 22,20 euro.

Il vicesindaco Polidori non ha mancato di mettere in luce le inadempienze e i ritardi di FVG Strade (soprattutto per i possibili adeguati stalli di sosta per automobili e moto), e ha confermato di essere in contatto con l'assessore regionale Pizzimenti. Sarebbe infatti in programma una specifica riunione con FVG Strade per velocizzare e risolvere la questione.

«Con il nuovo parcheggio di Barcola da oltre 500 posti auto in fase di realizzazione -ha spiegato Polidori- già dalla prossima stagione estiva si potrebbe ipotizzare anche un servizio di bus navetta per collegare il parcheggio agli stabilimenti balneari. In prospettiva la Costiera, che è una delle strade più belle d'Italia se non del mondo,  deve essere ancor più essere valorizzata come strada turistica, magari riducendo i limiti di velocità e la carreggiata, e trovando anche così lo spazio per una pista ciclabile». 

Vivo disappunto da parte del presidente di Trieste Trasporti Pier Paolo Luccarini, che ha parlato di un «mancato "Gentlemen agreement" con Apt Gorizia, in seguito al quale non ci è stato possibile partecipare al servizio. Hanno voluto fare tutto da soli, il che mi lascia amareggiato».

L'Ad di Trieste Trasporti Aniello Semplice ha spiegato che «Secondo le regole regionali, se si va a svolgere un servizio di trasporti quando ce n’è già uno attivo e regolato da un contratto pubblico, bisogna valutare la non interferenza del nuovo servizio con quello preesistente. Un procedimento risolvibile in un modo equilibrato, quando possibile. A volte non lo è».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trieste usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • I benefici del latte di mandorla. Gli usi, le proprietà e le controindicazioni

  • Cucina di mare a Trieste, dove e perché mangiare pesce

  • Manutenzione forno, ecco 4 rimedi eco-friendly per una massima igiene

  • Come lucidare l'argento, ecco 6 rimedi naturali super efficaci

I più letti della settimana

  • Trovato morto il terzo disperso nel crollo della palazzina a Gorizia (FOTO)

  • Pugni e calci in via Machiavelli: due feriti a Cattinara

  • I benefici del latte di mandorla. Gli usi, le proprietà e le controindicazioni

  • A torso nudo con cappello da cowboy molesta le passanti

  • Rintracciati 40 migranti a Gorizia, SAP: "Bene minaccia sospensione Schengen"

  • Incidente in corso Italia: una donna all'ospedale

Torna su
TriestePrima è in caricamento