«Credo che il tram possa ripartire in primavera»: Dipiazza firma il progetto da 3,9 milioni

Il sindaco risponde alla domanda di attualità del penta stellato Menis: «Domani firmerò un progetto che sarà scaglionato: tutto dipende comunque dall'Ustif»

«Abbiamo tutte le perizie e domani mattina firmerò il progetto da 3,9 milioni di eur oche sarà scaglionato nel tempo per i vari lavori». 

Così il sindaco Roberto Dipiazza nel corso delle risposte alle domande di attualità, nello specifico sul Tram da parte del capogruppo del Movimento 5 stelle Paolo Menis. «La magistratura sta indagando sul fatto che un giorno qualcuno ha preso una trenovia e invece di fermarsi a Banne è andato verso piazza Oberdan - ha aggiunto il primo cittadino -: ora qualcuno si occuperà di questa cosa qui». 

«Il tram ripartirà in primavera dopo questi lavori importanti e la Regione si è messa a disposizione con le risorse - ha concluso Dipiazza. Per quanto mi riguarda ho chiesto alla Trieste Trasporti di usare solo due trenovie invece di tre per evitare “incroci pericolosi”. Credo che a primavera (sapete che dipendiamo dall’ustif) riprenderà a girare».

Lo storico tram di Opicina è fermo dallo scorso 17 agosto 2016, quando ci fu il drammatico - per fortuna non tragico - scontro tra le due vetture in via Commerciale. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trieste usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piazza Sant'Antonio "musicale", da Londra arriva il progetto da sogno

  • Cade in acqua con la gamba fratturata: salvato "per miracolo" in porto

  • Auto con 5 persone si cappotta a Santa Croce: tre minori al Burlo

  • Piacenza-Triestina 1 a 2 | Le pagelle: bum bum Maracchi, l'Unione espugna Piacenza

  • Auto divorata dalle fiamme in garage a Valmaura, una testimone: "Ci dormiva gente, lì sotto c'è anarchia"

  • Inseguiti a Rabuiese, gettano dal finestrino la marijuana: in manette tre giovani

Torna su
TriestePrima è in caricamento