Crisi Sertubi: previsto tavolo al Mise tra la Jindal Saw Italia e i sindacati

L'augurio della direzione della società è che "i futuri sviluppi possano essere basati sul confronto tra le parti con il supporto di esperti, alla ricerca della migliore soluzione possibile". Rizzetto: "Il tavolo arriva con forte ritardo. Ci metteremo di traverso rispetto ad ogni singolo licenziamento"

La direzione di Jindal Saw Italia ha incontrato ieri, 23 luglio, le organizzazioni sindacali dei lavoratori di Sertubi per individuare il modo migliore di gestione della situazione corrente, in quanto alcuni recenti sviluppi della regolamentazione in materia doganale hanno avuto un impatto determinante sull’attività della società di Trieste.

"L’incontro è stato cordiale e il confronto continuerà nella parte finale del mese di agosto - si legge sulla nota stampa -. Sull’argomento è già previsto un incontro al MISE". L'augurio della direzione è che "i futuri sviluppi possano essere basati sul confronto tra le parti con il supporto di esperti, alla ricerca della migliore soluzione possibile".

La posizione di Walter Rizzetto

"Il tavolo previsto per oggi al Mise arriva con forte ritardo". Così il capogruppo della commissione lavoro per Fratelli d’Italia, Walter Rizzetto.  "Questo governo non è riuscito a risolvere adeguatamente neanche una crisi aziendale da quando si è insediato. I lavoratori di Sertubi - continua Rizetto - attendono la salvaguardia dei posti di lavoro, nonostante i vertici di Jindal Saw Italia abbiano già annunciano che nella migliore delle ipotesi ci saranno almeno 50 licenziamenti".

Sertubi verso chiusura o "taglio" di 50 dipendenti

"Voglio ricordare al Ministro dello Sviluppo economico Di Maio - conlude - che si tratta dell’unico impianto italiano che produce tubature in ghisa per il trasporto idrico ed è vitale per il territorio che riprenda la propria attività con la salvaguardia dei livelli occupazionali. Ci metteremo di traverso rispetto ad ogni singolo licenziamento. È ora di finirla con questo continuo e drammatico stillicidio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Jindal Saw Italia

Jindal Saw Italia è una società facente parte del gruppo PR Jindal con quartier generale a Nuova Deli, in India. Il gruppo è leader mondiale nella produzione di tubi e gestisce l’attività dello stabilimento Sertubi di Trieste dal 2011, nell’ambito di un contratto di affitto con Duferco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Coronavirus, altro balzo in avanti: in Fvg i contagiati ora sono 1223, 13 guariti in più

  • Fermato fuori casa ma doveva essere in quarantena perché positivo: denunciato

  • Torna a salire il numero dei positivi in Fvg: 92 contagiati, Trieste la più colpita

  • Coronavirus in Fvg: rallentano i contagi e i decessi, guarite 102 persone

  • Coronavirus: anche a Trieste arrivano le mascherine, saranno distribuite da lunedì

Torna su
TriestePrima è in caricamento