Croazia: approvata legge unioni gay

13.33 - Alle coppie gay tutti i diritti delle coppie etero, eccetto le adozioni. Si chiameranno "partenariato di vita"

Martedì scorso il Parlamento croato ha approvato a larga maggioranza, 89 voti a favore e 16 contrari, la legislazione che garantisce alle coppie omosessuali gli stessi diritti di quelle eterosessuali, escluse le adozioni. Per tale legge è stato preso come modello quello tedesco, da cui anche il Premier Renzi ha dichiarato di voler prender esempio per una simile legislazione in Italia.
Maggioranza di centro-sinistra compatta per il sì assieme ai liberali nel Parlamento di Zagabria, mentre hanno votato per il no, criticandola fortemente perché troppo liberale, 16 deputati di centro-destra e destra.

Le unioni non si chiamerà però matrimonio ma "partenariato di vita", classificato come vera e propria tipologia di famiglia, e, come tutte le unioni familiari, tutelato dalla Costituzione croata. Le cerimonie verranno eseguite nei diversi municipi croati in modo solenne, come oggi già avviene per i matrimoni.

Tale legislazione prevede, come già detto, gli stessi diritti delle coppie etero, quali ad esempio, come gli sgravi fiscali, benefici sociali, il diritto all'eredità del convivente scomparso e poter usufruire dei diversi aiuti sociali a disposizione. Le adozioni non sono previste, ma è previsto dalla nuova legge che il partner omosessuale può ottenere tutti i diritti di custode legale del minorenne, se esso non abbia un secondo genitore riconosciuto, o questo sia deceduto. Se invece il minore ha un secondo genitore, il partner gay hai soli diritti propri dei patrigni e delle matrigne.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Maria
    Maria

    È ora che le unioni civili vengano riconosciute anche qui a Trieste e in Italia. Gli italiani omosessuali devono essere riconosciuti cittadini come tutti!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Si masturba davanti a tre minorenni: assolto per il luogo «non abitualmente frequentato da minori»

  • Cronaca

    Borseggiatore seriale arrestato mentre rapina una signora anziana

  • Cronaca

    Stop ai tir a Basovizza, scattano subito le sanzioni: la più pesante di 1664 euro

  • Cronaca

    No al ticket al Parco di Miramare, la neodirettrice: «Meglio un contributo libero»

I più letti della settimana

  • Incidente mortale in via Commerciale: pedone investito in una corte condominiale

  • Rissa in un bar in via Giulia: esperto in arti marziali mette in fuga i due aggressori

  • Schianto nella notte in viale Miramare: scooterista all'ospedale

  • Ubriaco tampona un'auto, poi scappa abbattendo gli scooter parcheggiati

  • Ubriaco al volante: perde lo pneumatico in strada per Opicina e prosegue per 5 km

  • Poliziotto con il naso rotto e selle degli scooter tagliate: oltre alla delusione, l'inciviltà post Alma-Virtus

Torna su
TriestePrima è in caricamento