Crollo del palco di Jovanotti e morte di Francesco Pinna: 3 anni e 4 mesi per l'ingegnere

18.44 - A chiedere la pena per Andrea Guglielmo il pm Matteo Tripani, mentre la difesa punta all'assoluzione. Chiesto l'omicidio colposo per Loris Tramontin di Azalea Promotion

A distanza di quasi tre anni potrebbe giungere la sentenza del Tribunale di Trieste sulla drammatica morte di Francesco Pinna, deceduto in seguito al crollo della struttutura del palco in allestimento per il concerto di Jovanotti (era il 12 dicembre 2011). 

Pinna FrancescoErano tre gli imputati: l'ingegnere Andrea Gugliemo, Loris Tramontin (titolare dell'Azalea Promotion organizzatrice dell'evento) ed Egidio Conte (titolare della società incaricata della fornitura e montaggio della struttura, deceduto però due mesi fa). Per il primo, che ha scelto il rito abbreviato, il pm Matteo Tripani ha chiesto al giudice Laura Barresi la condanna a tre anni e 4 mesi di carcere, mentre la difesa dell'ingegnere vuole l'assoluzione puntando su un'errata manovra della base della struttura che poi a portato al collassamento. Per Tramontin invece Tripani ha chiesto il rinvio a giudizio per omicidio colposo.

Abbiamo detto "a quasi tre anni" perchè l'udienza è stata aggiornata al prossimo 22 dicembre, giorno in cui potrebbe venire emessa la sentenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore durante l'allenamento in palestra, salvata da un infermiere in pensione

  • "Sono stato aggredito con un piede di porco", triestino all'ospedale: "Volevano entrare in casa"

  • Incidente in via Udine: insulti e minacce di morte ad un medico del 118

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Mano pesante del Questore, giù le serrande del Mc Donald's per una settimana

  • Trieste e Vienna sempre più vicine: in arrivo il nuovo collegamento ferroviario

Torna su
TriestePrima è in caricamento