Crollo a Genova: uno striscione per "Ucio e Rita" al Palasport

La Curva Nord ricorda due triestini feriti nel crollo del Ponte Morandi, Federico Cerne e la sua compagna Rita Giancristofaro

Foto: Curva Nord Trieste

«C'è una città che tifa per voi. Ucio e Rita non mollate!» così incoraggia la Curva Nord del Palasport di Trieste con uno striscione in colore rosso, affisso per l'occasione all'ingresso dell'edificio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un commosso augurio

Ucio e Rita sono i due triestini feriti nel crollo del Ponte Morandi, Federico Cerne e la sua compagna Rita Giancristofaro. Come ricordato, Cerne è fisioterapista dell'Alma pallacanestro. I due sono ricoverati in due ospedali diversi a Genova, le condizioni della donna sono gravi (sono state necessarie due operazioni), mentre quelle del fisioterapista sarebbero stabili e meno preoccupanti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, chi paga e chi no: le informazioni sulle esenzioni

  • Il virus in Croazia preoccupa Lubiana, al vaglio l'ipotesi di toglierla dalla lista dei paesi sicuri

  • Come ottenere la carta d'identità elettronica a Trieste

  • Fvg circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Scomparsa una bambina di sei anni in Carso: ricerche in corso

  • Caso positivo fa scattare una trentina di tamponi a Trieste: altri sette contagi

Torna su
TriestePrima è in caricamento