Crollo a Gorizia: estratte due vittime dalle macerie

Si tratterebbe di un uomo e una donna tra i 40 e i 50 anni. Le forze dell'ordine sono ancora alla ricerca di una terza persona: uomo anziano affetto da disabilità e residente nel palazzo. Notizia in aggiornamento

AGGIORNAMENTO DELLE 13: Trovato morto il terzo disperso nel crollo della palazzina a Gorizia

Due corpi estratti dalle macerie della palazzina crollata dopo un'esplosione a Gorizia: si tratterebbe di S.T., una donna di 43 anni originaria di San Donà di Piave e di un uomo (probabilmente il suo convivente). I soccorritori sono ancora alla ricerca di uno degli altri inquilini, un uomo nato nel 1969 e affetto da disabilità, che risiedeva al secondo piano.

Tragedia a Gorizia: crolla una palazzina, si cercano tre persone

La tragedia si è verificata alle 4 di oggi, giovedì 20 giugno in via XX Settembre al civico 72. L'esplosione è stata causata probabilmente da una fuga di gas che avrebbe provocato il crollo di un solaio in un piano rialzato. Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco di Gorizia, Udine, Trieste e Pordenone, coadiuvati dalle unità cinofile, oltre che il personale del 118 e i Carabinieri di Gorizia. Il sindaco Ziberna sta rientrando dalle vacanze per seguire da vicino la situazione.

Potrebbe interessarti

  • Ragno violino, quali sono i sintomi e come comportarsi nel caso di morso

  • Freschi di stagione o secchi, ecco perché mangiare fichi fa bene alla salute

  • Tutti con lo sguardo verso il cielo, appuntamento questa sera con l'eclissi di Luna Rossa

  • Canizie precoce, cause e rimedi per prevenire la comparsa dei capelli bianchi

I più letti della settimana

  • Ragno violino, quali sono i sintomi e come comportarsi nel caso di morso

  • Zalone girerà a Trieste: si cercano 1000 comparse "di tutte le etnie"

  • Cancro al polmone e malattie respiratorie, Trieste tra le città italiane più colpite

  • Esercito in centro, Famulari: "Non sono la miglior accoglienza per una città turistica"

  • Risse e chiasso: licenze sospese a due bar

  • Maxi frode in tutta Europa con sequestri per 80 milioni di euro e 25 arresti, in carcere doganiere triestino

Torna su
TriestePrima è in caricamento