Birra "galeotta", arrestato giovane bandito da Trieste

Un cittadino di origine ucraina di 29 anni destinatario di un divieto di ritorno sul territorio comunale fino al marzo 2022 è stato fermato dopo il furto di alcune lattine di birra in un supermercato di Roiano. Si trova al Coroneo

Un cittadino di origine ucraina con il divieto di ritorno nel comune di Trieste fino a marzo del 2022 è stato intercettato dagli uomini della Squadra Volante della Questura di Trieste ieri 28 giugno nei pressi del rione di Roiano. Y.F.M. (queste le iniziali) avrebbe sottratto alcune lattine di birra con la complicità di un'altra persona in un supermercato del rione triestino. 

Il 29enne ucraino si è dileguato ma è stato seguito dagli addetti alla vigilanza che hanno immediatamente informato la sala operativa della Questura tramite il 112. La Volante della Questura lo ha quindi fermato in via Boccaccio e, dagli accertamenti effettuati, è emerso a suo carico il divieto di ritorno sul territorio comunale oltre al furto commesso poco prima. Il giovane è finito in carcere a Trieste a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. 

Galeotta fu la birra

Sempre la birra - assieme ad alcuni generi alimentari - è stata la ragione di un altro furto commesso sempre nella mattinata di ieri 28 giugno all'interno di un supermercato di viale Miramare. In questo caso nessun divieto di ritorno sul territorio di Trieste, ma solo una denuncia da parte della Polizia di Stato nei confronti di un giovane 33enne cittadino di origine rumena.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura ad induzione: vantaggi, costi e consumi

  • Topi, muffa e sporcizia in un bar di via Carducci: sequestrati gli alimenti

  • In carcere 18enne per l'accoltellamento di scala dei Giganti, parte della gang del "Kalashnikov"

  • Gang del "Kalashnikov", la Polizia Locale incastra "Kappa"

  • Incidente sulla curva Faccanoni: un ferito

  • Giovanni Gargiulo è Mister Trieste 2019

Torna su
TriestePrima è in caricamento