Degrado nel bosco del Farneto: "sprecate" le cinque domeniche dei "Volontari Trieste pulita"

A neanche un anno di distanza tornano gli incivili nel Farneto: sacchi a pelo, scatolette, vestiti, materassi degradano lo spazio verde ripulito dal 8 febbraio dell'anno scoro (per cinque domeniche complessive) dai volontari

Cinque domeniche di lavoro. Oltre quaranta volontari al servizio del bene pubblico. Tutto sprecato in meno di un anno: infatti era lo scorso 8 febbraio 2015 (e poi le altre quattro domeniche successive) quando i Volontari per Trieste pulita hanno cominciato la loro opera di pulizia del bosco del Farneto.

Tutto lavoro sprecato purtroppo a causa dei soliti incivili e/o, come si può intuire dalle immagini di sacchi a pelo, vestiti, scatolette di cibo, un gruppo di profughi in transito. La denuncia arriva dopo il servizio di ieri in via Capofonte: il gruppo con il tempo ha preso sempre più piede riunendo sotto l'effige dei "Volontari per Trieste pulita" decine e decine di utenti Facebook e poi volontari veri e propri (con tanto di riconoscimento da parte del sindaco Cosolini che ha chiesto all'AcegasApsAmga di fornire un cassone mobile dove buttare i rifiuti raccolti di volta in volta).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta esplosione in zona Campanelle, gravissimi due giovani

  • Terrore a Barcola: spari in pineta, è caccia all'uomo

  • Morto a soli 27 anni Nicola Biase, tenente dell'Esercito in servizio a Trieste

  • Sparatoria con inseguimento a Barcola, arrestato a Grignano

  • Sparatoria ed inseguimento a Barcola, sullo sfondo una storia di droga

  • Spari a Barcola: è un avvocato l'arrestato per spaccio di droga

Torna su
TriestePrima è in caricamento