Degrado urbano, l'Accademia della Comunicazione progetta una campagna per Trieste

La vicesindaco Martini: «Il Comune ha accolto l'invito della Fondazione a suggerire delle tematiche su cui realizzare l'esercitazione pratica del corso dedicato al no profit. La scelta del tema del decoro urbano a causa del carente senso civico di una parte dei nostri concittadini»

A Trieste, vuoi per pigrizia, vuoi per inciviltà, negli ultimi mesi, grazie anche alle vetrine dei social (in particolare della pagina Facebook e il profilo Twitter "Scovazoni de Trieste") si è visto un netto aumento delle situazioni di degrado urbano legato soprattutto all'abbandono di rifiuti ingombranti (e non) lungo le vie o addirittura i parchi pubblici cittadini. 

Proprio per questo motivo, quando nei giorni scorsi la Fondazione Accademia della Comunicazione di Milano ha chiesto al Comune triestino delle tematiche su cui realizzare l'esercitazione pratica del corso dedicato al "no profit" la nostra Amministrazione ha proposto il «decoro urbano: questa scelta - spiega la vicesindaco Fabiana Martini - trova origine nella constatazione quotidiana di quanto sia ancora carente il senso civico di una parte dei nostri concittadini (vedi abbandono di rifiuti ingombranti, deiezioni canine, mozziconi di sigarette, imbrattamenti...)».

Va sottolineato che questa iniziativa «non prevede alcuno stanziamento, né è previsto - sottolinea Martini -: l'esercitazione degli studenti è gratuita».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Tuiach porta in tribunale Parisi ma perde la causa

  • Sara Gama corregge giornalista di Sky: "Trieste è in Venezia Giulia"

  • Brutto incidente in superstrada, due persone a Cattinara

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

Torna su
TriestePrima è in caricamento