Divieto burqa a Monfalcone, Cisint a Konate: “Se non gli va torni a casa sua”

Il sindaco all'ex assessore ai lavori pubblici: "Ci ha lasciato la piazza più brutta d’Italia, e aveva scambiato Monfalcone con Dacca. Adesso scambia Monfalcone con Calcutta".

Dopo il divieto di burqa e niqab negli uffici comunali, il sindaco di Monfalcone Anna Cisint si scaglia contro l’ex assessore ai lavori pubblici Bou Konate, ingegnere di origine senegalese. “Apprendiamo - scrive Cisint in un post - che l’ex assessore ai Lavori Pubblici Konate critica il divieto di accesso con il volto coperto negli edifici comunali. È Konate, che ci ha lasciato la piazza più brutta d’Italia, e aveva scambiato Monfalcone con Dacca. Adesso scambia Monfalcone con Calcutta. Noi andiamo avanti. Se non gli va, ritorni a casa sua”.

Potrebbe interessarti

  • Ragno violino, quali sono i sintomi e come comportarsi nel caso di morso

  • Freschi di stagione o secchi, ecco perché mangiare fichi fa bene alla salute

  • Tutti con lo sguardo verso il cielo, appuntamento questa sera con l'eclissi di Luna Rossa

  • Gusti estivi, idee per 4 ricette sfiziose a base di zucchine

I più letti della settimana

  • Ragno violino, quali sono i sintomi e come comportarsi nel caso di morso

  • Porsche "impazzita" abbatte un semaforo: tragedia sfiorata in viale Miramare

  • Cancro al polmone e malattie respiratorie, Trieste tra le città italiane più colpite

  • Maxi frode in tutta Europa con sequestri per 80 milioni di euro e 25 arresti, in carcere doganiere triestino

  • Freschi di stagione o secchi, ecco perché mangiare fichi fa bene alla salute

  • Cade sulla Napoleonica: ferita dopo un volo di 20 metri

Torna su
TriestePrima è in caricamento