Divieto burqa a Monfalcone, Cisint a Konate: “Se non gli va torni a casa sua”

Il sindaco all'ex assessore ai lavori pubblici: "Ci ha lasciato la piazza più brutta d’Italia, e aveva scambiato Monfalcone con Dacca. Adesso scambia Monfalcone con Calcutta".

Dopo il divieto di burqa e niqab negli uffici comunali, il sindaco di Monfalcone Anna Cisint si scaglia contro l’ex assessore ai lavori pubblici Bou Konate, ingegnere di origine senegalese. “Apprendiamo - scrive Cisint in un post - che l’ex assessore ai Lavori Pubblici Konate critica il divieto di accesso con il volto coperto negli edifici comunali. È Konate, che ci ha lasciato la piazza più brutta d’Italia, e aveva scambiato Monfalcone con Dacca. Adesso scambia Monfalcone con Calcutta. Noi andiamo avanti. Se non gli va, ritorni a casa sua”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Da domani mascherine non più obbligatorie all'aperto e a distanza

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • La dieta a Zona per dimagrire e migliorare le funzioni dell'organismo: come funziona

  • Covid 19: nessun morto in Fvg nelle ultime 48 ore, due nuovi casi a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento