Bandito da Trieste ma passeggia in piazza Garibaldi, denunciato

L'episodio ha coinvolto un cittadino di origine kosovara di 47 anni destinatario di un divieto di ritorno sul territorio del comune di Trieste e su tutto il suolo italiano. E' l'ultimo di una serie di rintracci avvenuti nelle scorse settimane

foto Aiello

Ieri pomeriggio la Polizia di Stato ha denunciato un cittadino kosovaro, L.R., nato nel 1972, inottemperante sia al divieto di ritorno nel Comune di Trieste sia all’ordine del Questore a lasciare il territorio nazionale. L’uomo è stato fermato e identificato in piazza Garibaldi da personale della Squadra Volante impegnato nel servizio di controllo del territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Negli ultimi periodi sono diversi i casi segnalati di persone raggiunte dal divieto di ritorno sul territorio del Comune di Trieste che, nonostante ciò, continuano a soggiornarvi, venendo spesso intercettati dalle forze dell'ordine. Solamente tre giorni fa un uomo di origine bengalese è stato aggredito in piazza Libertà da un cittadino afghano che l'avrebbe picchiato violentemente. Il richiedente asilo era già destinatario di un divieto di ritorno. 

Torna a Trieste nonostante il divieto, fermato dalla Polizia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • La dieta a Zona per dimagrire e migliorare le funzioni dell'organismo: come funziona

  • Covid 19: nessun morto in Fvg nelle ultime 48 ore, due nuovi casi a Trieste

  • Cade in acqua e muore sulle rive: un tragico incidente, forse un malore

Torna su
TriestePrima è in caricamento