Donazioni sangue: Collegio del Mondo Unito, insieme anche nella solidarietà

Una decina di studenti del Collegio del Mondo Unito si sono recati nel Centro Immunotrasfusionale dell’Ospedale Maggiore di Trieste per una donazione di gruppo

Martedì 6 settembre una decina di studenti del Collegio del Mondo Unito, grazie al servizio di bus navetta promosso dall’Associazione Donatori Sangue, si sono recati nel Centro Immunotrasfusionale dell’Ospedale Maggiore di Trieste per una donazione di gruppo.

Il Collegio del Mondo Unito dell'Adriatico (UWC Adriatic), fondato a Duino nel 1982, è una scuola che fa parte del movimento internazionale per i Collegi del Mondo Unito (United World Colleges) che si riunirà a Trieste ad ottobre per il UWC Congress. A Duino sono presenti 183 studenti dell'ultimo biennio delle superiori provenienti da tutto il mondo e selezionati unicamente in base al merito. Lo scopo del progetto educativo UWC è promuovere la pace, valorizzare le differenze tra culture e operare attivamente per un futuro sostenibile all'insegna della collaborazione internazionale.

L'Associazione Donatori Sangue di Trieste si occupa da oltre cinquant'anni di sensibilizzare la comunità residente nella Provincia di Trieste al tema dell'importanza del dono del sangue. Attraverso l'autoemoteca, mezzo di prelievo in itinere, il bus navetta, pulmino che trasporta gruppi di persone dalla sede lavorativa/ istituto/ associazione al centro trasfusionale dell'Ospedale Maggiore di Trieste, collabora con l'Azienda Ospedaliera Asuits per reperire il maggior numero di donatori con l'obiettivo di rendere la nostra Provincia autonoma e capace di soddisfare il fabbisogno di emoderivati provenienti dai diversi Reparti ospedalieri. Tutto questo è possibile solo grazie alla collaborazione di molti cittadini, Enti, Scuole, Istituzioni e Associazioni sportive.

L’esempio di questi giovani ragazzi è una luce tra le ombre, in un momento storico così complicato dove la solidarietà è un valore sempre più difficile da condividere.

Questi brillanti studenti rappresentano una speranza per il futuro, un antidoto al veleno che troppo spesso permane le nostre vite.
Solidale non è una pillola da assumere con cautela è uno stile di vita che deve diventare parte della comunità. L’ADS combatte per questo e vi sollecita a fare lo stesso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Way of life" vince la Barcolana 51 (FOTO E VIDEO)

  • Piano cottura ad induzione: vantaggi, costi e consumi

  • Accoltellamento in scala dei Giganti: un 17enne italiano in prognosi riservata

  • Barcolana 51: i primi 10 classificati (FOTO)

  • Aggressione a colpi di martello a Ponziana, due persone a Cattinara

  • Giovane di 15 anni confessa l'accoltellamento: l'accusa è di tentato omicidio

Torna su
TriestePrima è in caricamento