Scappano su una Ferrari senza pagare il pedaggio al Lisert

A bordo una donna, madre di 11 figli, destinataria di un’ordinanza di custodia cautelare per criminalità organizzata. I due si stavano dirigendo a un matrimonio

Foto di repertorio

Ieri pomeriggio la Polizia di Stato ha denunciato una donna italiana, M.H, nata nel 1987 a Caserta, senza fissa dimora. Si trovava a bordo di una Ferrari condotta dal marito e noleggiata, a loro dire, per “far bella figura” ad un matrimonio al quale si stavano recando. Sfruttando la scia di una vettura che la precedeva, l'auto è uscita dalla barriera autostradale del Lisert senza pagare, dirigendosi verso Monfalcone.

Fermati a Monfalcone

La scena è stata notata da una Volante del Commissariato di P.S. di Duino Aurisina e da un equipaggio della Compagnia dei Carabinieri di Monfalcone che stavano effettuando in zona un’attività congiunta atta al controllo della circolazione stradale. Il mezzo è stato intercettato in via Boito, alle porte della città dei cantieri, e il conducente, M.C., nato nel 1985 a Milano e residente in provincia di Roma, ha riferito agli operatori di non essersi fermato alla barriera dovendo portare la compagna, M.H., all’ospedale per una necessità sanitaria. I due vi sono stati scortati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lite con un forcone in via dei Giaggioli: denuncia per lesioni

Undici figli

Dai successivi accertamenti effettuati è emersa a carico della donna anche l’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare disposta dalla Procura della Repubblica di Milano per criminalità organizzata, nonché la misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel Comune di residenza. Dopo le formalità di rito, avendo la donna 11 figli di cui uno di età inferiore ad un anno, ed essendo stata per tali ragioni, sospesa la misura restrittiva in carcere, è stata deferita in stato di libertà. Il conducente, già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio e altro, è stato sanzionato per l’elusione del pedaggio in barriera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

  • Da domani mascherine non più obbligatorie all'aperto e a distanza

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Grave incidente a Capodistria: motociclista triestino perde una gamba

  • La dieta a Zona per dimagrire e migliorare le funzioni dell'organismo: come funziona

  • Covid 19: nessun morto in Fvg nelle ultime 48 ore, due nuovi casi a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento