Doppiatore triestino scoperto dalla Guardia di Finanza: 260 mila euro mai dichiarati

Il professionista vive a Roma e ha dato voce anche in opere internazionali quali Schindler's List, Harry Potter e Monsters & Co

foto di repertorio

La Guardia di Finanza di Muggia ha concluso nei giorni scorsi un'attività di verifica nei confronti di un professionista risultato completamente sconosciuto al Fisco: si tratta di un doppiatore che ha dato la propria voce anche in opere internazionali del calibro di Schindler's List, Harry Potter e Monsters & Co.

Al termine delle ispezioni è emerso che il professionista, triestino d'origine ma domiciliato da diversi anni a Roma, non ha mai dichiarato redditi per circa 260 mila euro (per gli anni dal 2011 al 2015).

I militari, dopo aver identificato l'evasore totale, hanno ricostruito il volume d'affari del doppiatore mediante elementi appresi dalle banche dati del corpo, integrati da ulteriore documentazione acquisita attraverso controlli presso altri soggetti economici. 

L'indagine dei finanzieri di Muggia si inquadra nell'ambito del contrasto ai fenomeni di evasione ed elusione fiscale da parte dei professionisti che operano in diversi settori.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • And the winner is.... Franco Zucca