Ecstasy, cocaina e marijuana: tre denunciati dalla Polizia

Trovate 75 pasticche di Ecstasy a forma di faraone

Tre denunciati per possesso di droga nel pomeriggio di lunedì 12 giugno. Tra questi Z. C. senza fissa occupazione, sottoposto a controllo e perquisizione domiciliare e trovato in possesso di 75 pastiglie di ecstasy, nonché di una minima quantità di marijuana e di un bilancino di precisione.

Nel corso della perquisizione gli operatori della sezione “contrasto al crimine diffuso” della Squadra Mobile della Questura hanno rinvenuto in un cassetto della camera da letto un sacchettino in trasparente contenente l’ecstasy. 75 in tutto le pastiglie di colore rosa raffiguranti da un lato il volto di un faraone e sul retro riportanti la dicitura “WORNING PHARAOH 240 MG”, del peso di circa gr. 46, nonché della marijuana e un bilancino elettronico di precisione.

Nel prosieguo delle attività sono state sequestrate anche due dosi di cocaina trovate nella disponibilità di C. M., triestino del 1967, nonché altra pasticca di ecstasy a carico di S. H., indiano del 1989.

La droga è stata sottoposta a sequestro ed i tre sono stati deferiti alla Procura di Trieste che coordina le indagini.

Potrebbe interessarti

  • Ragno violino, quali sono i sintomi e come comportarsi nel caso di morso

  • Freschi di stagione o secchi, ecco perché mangiare fichi fa bene alla salute

  • Tutti con lo sguardo verso il cielo, appuntamento questa sera con l'eclissi di Luna Rossa

  • Gusti estivi, idee per 4 ricette sfiziose a base di zucchine

I più letti della settimana

  • Ragno violino, quali sono i sintomi e come comportarsi nel caso di morso

  • Cancro al polmone e malattie respiratorie, Trieste tra le città italiane più colpite

  • Porsche "impazzita" abbatte un semaforo: tragedia sfiorata in viale Miramare

  • Esercito in centro, Famulari: "Non sono la miglior accoglienza per una città turistica"

  • Maxi frode in tutta Europa con sequestri per 80 milioni di euro e 25 arresti, in carcere doganiere triestino

  • Freschi di stagione o secchi, ecco perché mangiare fichi fa bene alla salute

Torna su
TriestePrima è in caricamento