Capitale europea della Scienza, Serracchiani: «Pieno appoggio alla candidatura di Trieste dalla ministra Fedeli»

L'Esof 2020 avrebbe luogo nella prestigiosa sede del Porto Vecchio di Trieste

foto di repertorio

«Il ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca dà pieno sostegno alla candidatura di Trieste a Capitale europea della Scienza 2020, sostegno che si concretizza in una lettera inviata nei giorni scorsi dalla ministra Fedeli al segretario generale di Euroscience Peter Tindemans».
Lo ha riferito la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani al termine di un incontro avuto a Roma con la ministra dell'Università e Ricerca Valeria Fedeli nella giornata di ieri.

«Si conferma così l'azione di forte supporto della Regione all'iniziativa promossa dalla Fondazione internazionale Trieste (Fit)», ha rilevato la presidente, osservando che l'appuntamento dell'Euroscience Open Forum (Esof) 2020 «è pienamente in linea con la valorizzazione del sistema scientifico e di innovazione del Friuli Venezia Giulia (Sis Fvg) e con il ruolo che la Regione ha consolidato negli anni entro il contesto generale dell'Europa Centro Orientale».
L'evento avrebbe sede nella prestigiosa sede del Porto Vecchio di Trieste.

L'Esof è il più importante meeting d'Europa sulla ricerca scientifica e l'innovazione e raduna a cadenza biennale oltre 4mila partecipanti provenienti dal mondo della scienza, delle istituzioni, dell'economia e del giornalismo. E, come scrive Fedeli a Tindemans «questa è una candidatura solida. Trieste - per la riconosciuta alta concentrazione di Istituzioni scientifiche nazionali e internazionali con istituti di formazione superiore e parchi scientifici e tecnologici, per l'alto livello della ricerca, e per ragioni geografiche e storiche - è la città più adatta ad ottenere il titolo di Città europea della Scienza».
Mentre la Fondazione presieduta dal professor Stefano Fantoni sta predisponendo il dossier della candidatura triestina, il prossimo appuntamento è fissato al 29 giugno per un'audizione a Strasburgo, sede dell'Esof, alla quale saranno presenti sia la Regione sia il Miur.

Serracchiani è tornata anche sul tema della carenza di personale dirigente di cui soffrono gli istituti scolastici nel Friuli Venezia Giulia e delle altre criticità che si profilano con le richieste di trasferimento di molti docenti.
Dalla ministra sono giunte assicurazioni sul fatto che le comunicazioni dell'Amministrazione regionale sono state esaminate e che si sta cercando di trovare soluzione ai problemi.
Nell'incontro con la ministra Fedeli sono state approfondite altre opportunità per il sistema scientifico regionale, con particolare riguardo al ruolo che può avere la Sissa (Scuola superiore di studi avanzati di Trieste) quale centro di calcolo a supporto del Piano nazionale "Industria 4.0". La Sissa infatti, supportata anche dall'alleanza con la Scuola Normale di Pisa, è già pronta alla gestione di processi complessi, guardando all'ipotesi di una terna di centri di calcolo con Bologna e Milano.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Addirittura na lettera?

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Scalatore precipita per otto metri in Val Rosandra: è grave

  • Cronaca

    Il "Clanfin de primavera" inaugura la bella stagione

  • Cronaca

    Oltre 80 atleti e 300 spettatori per il Memorial "Pino Auber"

  • Cronaca

    Giornata europea del gelato: stand affollato in piazza della Borsa

I più letti della settimana

  • Hollywood arriva a Trieste per tre giorni di riprese

  • Rubava dalla cassa: arrestata dipendente del "Pane quotidiano"

  • Schianto in corso Italia, conducente incastrato

  • Maltrattamenti e violenze sui cani, le testimonianze dei residenti

  • Maxino raduna i triestini intorno al mondo con "Trieste mia"

  • Polizia Locale, entrati in servizio 15 nuovi agenti

Torna su
TriestePrima è in caricamento