Boom di domande per Esof2020: è record

Si tratta del più alto numero di proposte delle ultime tre edizioni dell’EuroScience Open Forum. Con 598 proposte l'edizione triestina supera quella di Manchester del 2016 e quella di Tolosa del 2018

“Abbiamo ricevuto il più alto numero di proposte delle ultime tre edizioni dell’EuroScience Open Forum. Siamo ben oltre le più ottimistiche aspettative e non possiamo che essere soddisfatti”. È il commento di Bruno Della Vedova, Scientific Programme Manager di ESOF2020, all’indomani della scadenza per la sottomissione delle domande di partecipazione al programma scientifico della grande manifestazione che si svolgerà a Trieste dal 5 al 9 luglio 2020.

“Le proposte arrivate sono in totale 598. Per l’edizione ESOF di Manchester del 2016 e per quella di Tolosa del 2018 furono rispettivamente 329 e 294. Noi abbiamo praticamente raddoppiato. Quello che mi ha piacevolmente sorpreso è l’alto numero di proposte per la parte del programma dedicata ai rapporti tra scienza e impresa e per quella focalizzata sui giovani e le loro carriere, oltre all’ottima partecipazione da parte dei paesi del Centro-Est Europa”.

Sono infatti il 12% del totale (71) le proposte arrivate dall’Europa centro orientale, l’area geografica su cui si concentra particolarmente l’interesse dell’edizione 2020 di ESOF, dato che Trieste è stata scelta come Città Europea della Scienza 2020 anche per il suo ruolo di cerniera tra l’Est e l’Ovest del Vecchio Continente.

Dopo l’Italia, con 220 domande presentate, Belgio, Germania e Francia sono i tre Paesi con il maggior numero di proposte. Ai primi posti, tra i paesi non europei, Stati Uniti, Sudafrica, Brasile e Giappone. Delle 598 proposte ricevute, 468, il 78% del totale, sono per il programma scientifico (Science Programme); 77, pari al 13% del totale, riguardano le relazioni tra ricerca e impresa (Science to Business Programme); 53 proposte, il 9%, afferiscono al programma sulle carriere nel mondo della scienza e della tecnologia (Careers Programme).

I temi di maggior successo: scienza e società con 143 domande, scienza e policy con 94 domande e futuro sostenibile con 58 domande.

“Esprimo una grande soddisfazione per il risultato ottenuto” commenta il Champion di ESOF2020 Stefano Fantoni, il quale aggiunge: “Il numero di proposte ricevute è un record, a dispetto di alcuni, pochi ma agguerriti detrattori della nostra manifestazione. Ringrazio tutta la squadra di ESOF2020 per il grande lavoro di informazione e comunicazione che è stato fatto, in particolare Bruno Della Vedova, Scientific Programme Manager dell’evento. Sono sicuro che l'ESOF triestino sarà ricordato a lungo nel futuro delle manifestazioni di EuroScience. Molto significativa poi la partecipazione dal Centro-Est Europa, a conferma di quanto Trieste possa rappresentare la piattaforma ideale per collaborare con questi paesi”.

Grandi ospiti in programma

A un anno dall’evento, iniziano intanto a filtrare i nomi dei big che arricchiranno la manifestazione. La Presidenza del Consiglio, i cui vertici hanno incontrato lunedì scorso il Champion Fantoni, hanno confermato il grande interesse per ESOF2020 e la presenza del Primo Ministro Giuseppe Conte nel luglio 2020. Anche il Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco ha assicurato la sua partecipazione. Saranno a Trieste anche i rappresentati delle più importanti istituzioni e organismi europei legati al mondo della ricerca e dell’innovazione tra cui il Presidente uscente e quello entrante dell’European Research Council (ERC), rispettivamente Jean-Pierre Bourguignon e Mauro Ferrari, e il Direttore Generale della DG Ricerca e Innovazione della Commissione Europea Jean-Eric Paquet. Confermati anche alcuni dei principali relatori: la direttrice generale del CERN di Ginevra Fabiola Gianotti; il matematico italiano Alessio Figalli, vincitore della medaglia Fields 2018; Hoesung Lee, presidente dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC); Iain Mattaj, Direttore dello Human Technopole di Milano; Griša Močnik del Jožef Stefan Institute di Lubiana e l’epidemiologa Tolullah Oni, Young Global Leader del World Economic Forum nel 2019.

ESOF (EuroScience Open Forum) è il più grande incontro scientifico interdisciplinare in Europa. Creato nel 2004 da EuroScience, questo forum biennale europeo dedicato alla ricerca scientifica e all'innovazione offre un’opportunità unica di interazione e dibattito tra scienziati, innovatori, politici, imprenditori e cittadini.

Trieste è stata nominata Citta Europea della Scienza 2020 ed è stata scelta come luogo in cui ospitare la nona edizione di ESOF, che si svolgerà da domenica 5 luglio a giovedì 9 luglio 2020, e sarà accompagnata dal Festival Science in the City (27 giugno – 11 luglio 2020). I principali eventi di ESOF2020 Trieste si terranno nell’area del Porto Vecchio, il vecchio scalo commerciale marittimo di Trieste che per decenni è stato il porto dell'Impero austro-ungarico e che ora è un patrimonio architettonico e industriale eccezionale. Maggiori info su: www.esof.eu

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto a Prebenico, morto giovane di 38 anni

  • Tragico incidente in autostrada, morta bimba di quattro mesi

  • Grave trauma cranico dopo una "lite" tra ragazzi: 22enne in prognosi riservata

  • Muore a 38 anni dopo una caduta con la moto, Dolina piange Devan Santi

  • Scomparso in Istria un triestino di 58 anni

  • Schianto tra moto e scooter in via Fabio Severo: tre feriti a Cattinara

Torna su
TriestePrima è in caricamento