"Gioco del rispetto", Giacomelli (FdI): «Toccamenti e scambi d'abito per i bambini dell'asilo»

Tra gli enti aderenti all'iniziativa c'è anche il Comune di Trieste. Ferma condanna da parte del segratario cittadino di Fratelli d'Italia Claudio Giacomelli: «Prevede che i bambini scoprano i loro corpi per vedere che sono uguali "tranne la zona dei genitali" (ma non abbiate paura di chiamare i genitali con il loro nome, si raccomandano!)»

Sta facendo scandalo l'iniziativa "il "Gioco del rispetto - Pari e dispari", che vede coinvolti i bambini delle scuole materne cittadine e che vede tra gli aderenti anche il Comune di Trieste. «Il concetto dell'uguaglianza tra uomini e donne, così come sancito dalla Costituzione Italiana - spiega in una nota la vicesindaco Fabiana Martini -. Attraverso il gioco, i bambini e le bambine apprenderanno che possono e devono avere gli stessi diritti di scegliere in futuro la professione che li realizzerà, così come da piccoli scelgono i giochi da fare a casa. L'obiettivo del Gioco del rispetto è di trasmettere il valore delle pari opportunità di realizzazione dei loro sogni personali, sia che siano maschi, sia che siano femmine».

«Progetto del Comune per i bimbi delle scuole dell'infanzia (3-6 anni!!!). Sarebbe (in teoria) un progetto per prevenire la violenza sulle donne (naturalmente finanziato con soldi pubblici)». È quanto afferma Claudio Giacomelli segretario cittadino di Fratelli d'Italia sulla sua pagina facebook.

«Prevede - continua il post - cose come la schedatura delle bimbe che si vestono troppo di rosa o dei bambini che si vestono troppo di blu! (foto 1) Prevede di controllare che i bimbi e le bimbe non usino giocattoli da maschietti/femminucce. Prevede lo scambio dei vestiti (maschi con femmine e viceversa, la maestra coi baffi e il bidello con la gonna!) (foto 2) Prevede di controllare che non ci siano giochi sessisti (i Gormiti!!!) ma solo neutri. Prevede di chiedere ai bambini se la mamma usa il trapano e il papà stira e di chiedere perchè i genitori non imparano».

«E che i bambini scoprano i loro corpi per vedere che sono uguali "tranne la zona dei genitali" (ma non abbiate paura di chiamare i genitali con il loro nome, si raccomandano!). E' un progetto che si autodefinisce di "gender transformative". (foto 3) Sia chiaro, non credo che i bimbi e le bimbe diventeranno omosessuali per questa roba. Ma non credo nemmeno che un bimbo diventerà uno stupratore se gioca con draghi e cavalieri! E che se una bimba gioca con le bambole crescerà disadattata. Ma soprattutto dico: LASCIATE IN PACE I BAMBINI DI 3/4 ANNI! Lasciateli giocare con quello che gli pare e lasciate che mamma e papà li vestano come credono» .

«E tenete fuori certe miserie dalla vita di chi è ancora innocente», conclude Giacomelli.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (36)

  • Avatar anonimo di ezio
    ezio

    solito vergognoso progressismo massonico che vuole far passare l'idea che maschio, femmina, o X e' tutto uguale. Teorie gender provate dal niente, se non da qualche studio fatto da lgbt (hahah). Uomo e donna sono diversi, fisicamente, e dunque anche mentalmente, sono complementari come natura ha voluto. Ma allora perche voler pretendere che siano uguali ? A quali interessi ? Non ci sono interessi economici. Tutti i grandi proprietari di giornali media banche assicurazioni, insomma chi comanda, vogliono che passino questi concetti, perche' assecondano il loro stile di vita, senza famiglia, con mille amanti, stile privo di regole, privo di moralita'. Ecco perche' ogni due per tre escono sui media notizie di nozze gay ed altro, pretese di adozioni ai gay, pretese che uomo e donna siano uguali. Per altro, i progressisti che amano dire che siamo "indietro" vorrebbero allinearsi all'europa, dove in olanda esiste gia il partito dei pedofili. Anche la pedoofilia e' nei piani di queste lobby. Vigilate, non permettete a nessuno di giocare coi vostri bambini. Mandate raccomandata a scuola con ricevuta di ritorno, chiedete sia protocollata, che il cuore dei vostri bambini non venga sporcato da questi vergognosi.

    • Avatar anonimo di motorista
      motorista

      No pretendo de aver ragion ma me permetto de dirghe la mia punto per punto e dopo la decidi lei se pol esister forsi anche un'altra verita' oltre alla sua. NON se vol che tutti sia uguali ma che vista l'evidenza esisti anche X (tipo freddy mercury che magari la ga' anche un disco) e siccome X no xe' el babau, ai fioi i ghe vol far capir che per strada i incontrera' X e che non i vegnera' magnadi. Infatti a tuo fio te ghe disi de no cior le caramele dai ESTRANEI e no' dai X. Alle banche no ghe cambia niente che sia sposadi un omo e una donna o due donne, un mutuo i lo eroga comunque e uguale un assicurazion. No ghe xe' un interesse, non la dia per sconta' chel xe'. Mille AMANTI li ga' anche un che ga' una moglie,  e la moralita' lassemola perder che de mariti "OMO VERO" che va' in cesa e dopo va' col trans ghe ne xe'! DONNE VERE che ga' fio fati con l'amante e el mari' tuto contento che li porta a nuoto, ghe ne xe'! Se poi la se preocupa della pedofilia (cosa che accomuna ma no xe' un sinonimo, sia i gay che i  OMINI "normali" , e che non so' perche' li ga messi in torta coi asili) mi me preocupassi anche prima de farghe far la comunion. La leggi ben ste righe e con calma, anche due volte, no ghe fara' cambiar idea perche' non la vol cambiarla ma xe' un altro punto de vista. Perche' non son gay, no son sposa' perche' la vita no sempre la va' come la vol lei, go la morosa e la rispetto, non la bastono e con ela son OMO, ma LAVO I PIATTI col grembiulin e lavo per terra e mia morosa de questo xe' contenta e me apprezza, non la me disi te son gay.

  • Avatar anonimo di Elpridio Carabossi Lanzi
    Elpridio Carabossi Lanzi

    che se vesti Cosolini de baba che se femo do ridade. Tocarse no che no el riva co la panza davanti. Ormai eser mascio o femina no se pol più. I ga deciso che dovemo eser tutti transgender. I xe l'Isis en travesti.

    • Avatar anonimo di ezio
      ezio

      grande :) proprio cusi', i vol (go spiega sora perche';) che sia tutto uno schifo de societa' ibrida, per controllarne meio. Per altro a Isis che butta i omosessuali zo de le torri nisun va a dirghe niente. Ma grandi lotte per i diritti omosessuali, come gavemo visto bastonando manifestanti pro-famiglia innoqui. Vergognosi, vigliacchi.

      • Avatar anonimo di motorista
        motorista

        Se no lo ga' letto lo ricopio. „le robe giuste o sbagliade, che le piasi o meno, xe fie de sto mondo e una loro CONSEGUENZA. Quindi,  i eventuali gay odierni de pici iera andadi in asili "normali" e iera fioi de mama donna e papa' omo. Per cui no xe' sta' l'asilo a farli diventar gay e gnanche veder i led zeppelin coi cavei lunghi, ma evidentemente i xe nati za' gay. Se vole' far diventar etero i gay, non sara' co l'asilo ala vecia o coi scopeloti de papa' omo. Piu' che aver paura dei gay dove' aver paura dei rintronai e dei stupidi che xe' in giro. Cerchemo piutosto de combater i mone. No sara' eliminando i gay che per tv i dara' documentari al posto de l'isola dei famosi! o che tu fio trovera' lavor perche' xe bravo e ga voia de far, e no perche' xe nipote de qualchedun o che tu fia (che no xe' lesbica e brava ghe la daghi al paron x esser assunta).“ Sul fatto de controllar meio la societa' penso sia proprio l'opposto de quel che la disi, le robe standardizzade te le controlli (mama, papa', fio, domenica a messa, sabato in centro commerciale, monovolume ciolta a rate, un cagneto, abbonamento a sky, ferie a grado) questo i vol piuttosto. Sul fatto dell' isis, se andassimo a dirghe qualcossa vol dir che semo a favor dei gay. Ma no xe' problemi, vedo che l'isis li reputa sgai , feli vegnir qua' e i gay li butera' zo lori per voi ma la devi deciderse perche' son sicuro che non la voleria gnanche l'isis per altri motivi.   

  • Avatar anonimo di ETTOXS
    ETTOXS

    intanto, prima di questi programmi, comincerei a togliere un po di schifezze dalla tv. la donna è molto spesso ammignottata sia nella forma che nel contenuto. in primissima serata magari c'è la scena di una bella pistola puntata alla testa di qualcuno, cadaveri, urla, lotte e combattimenti vari. pubblicità a dir poco idiote, telegiornali che sono una cronaca di guerra di morte e di violenza. i bambini anche guardando di sfuggita percepiscono tutto ciò. prima date una ripulita li poi vediamo... (ho un figlio di 5 anni e lotto ogni giorno contro questo mostro nel solo modo possibile, spegnendola)

    • Avatar anonimo di deborah
      deborah

      approvo ogni tua parola, anch'io ho 2 figli piccoli e spesso spengo la TV!

    • Avatar anonimo di motorista
      motorista

      Bravo, xe quel che se cerca de far capir e certa gente (tanta purtroppo) no i capisi che le robe giuste o sbagliade, che le piasi o meno, xe fie de sto mondo e una loro conseguenza. Quindi come go za dito spesso, i eventuali gay odierni iera andadi in asili "normali" e iera fioi de mama dona e papa' omo. Per cui no xe' sta' l'asilo a farli diventar gay ma evidentemente i xe nati gay. Se vole' farli diventar etero no sara' co l'asilo ala vecia o coi scopeloti de papa' omo. Piu' che aver paura dei gay dove' aver paura dei rintronai e dei stupidi che xe' in giro. Cerchemo piutosto de combater i mone. No sara' eliminando i gay che per tv i dara' documentari al posto de l'isola dei famosi! o che tu fio trovera' lavor perche' xe bravo e ga voia de far, e no perche' xe nipote de qualchedun. El mondo xe cussi' da tanto, fasendo un fio te savevi cossa te ghe presenti. 

  • E' evidente una campagna, su base nazionale, che mira a inculcare la teoria di genere nei bambini, persuadendoli che la loro identità sessuale è solo un dato culturale e non un dato reale ed essenziale per la loro crescita armoniosa. La stimolazione genitale, che nei bambini può essere spontanea, se indotta da adulti diventa pericolosissima perchè devia dal percorso naturale della scoperta del proprio corpo, e introduce di rimando un'aberrante e ormai scientificamente abbandonato concetto freudiano del bambino come "perverso polimorfo". Chi tocca questi aspetti, con bambini tanto piccoli, con la scusa di combattere la discriminazione, sta compiendo un atto di gravissima manipolazione ideologica. Direi che siamo al limite della pedofilia di stato.

    • Avatar anonimo di ODIO I GAY MA SON NERO VAL LO STESSO?
      ODIO I GAY MA SON NERO VAL LO STESSO?

      Ma cos te se ga' fuma? Asfalto de mari mazzaroli? Ma te ga letto quel che te ga scrito? Te ga letto i link ufficiali qua' sotto o iera tropa fadiga? Avvisa i dotori che i te ga staca' la machina perche' no vedo piu' le onde alfa e gnanca le beta.

  • Avatar anonimo di elio Vergna
    elio Vergna

    Molta gente parla senza sapere nulla di questo valido progetto. Grida sbraita e si scandalizza senza saperne il motivo. E guarda caso il tutto passa per il solito centro destra sfascista. Non a caso questo progetto educativo si chiama "il gioco del RISPETTO" che nulla a che fare con altro di malizioso o peggio... Per opportuna informazione inserisco il link del progetto : http://giocodelrispetto.org 

  • facendo così si solo peggiorano le cose

  • Avatar anonimo di daniel
    daniel

    per fotuna che i miei bimbi non crescerano in questo paese depravato...x che io vengo la e vi do fuoco ai genitali delle maestre cosi vi imparate..depravati e pagani che siete

    • Avatar anonimo di benito
      benito

      Ecco! Resta pur dove te son.

  • Avatar anonimo di vincenzo
    vincenzo

    della serie: se uno nasce maschio, facciamo il possibile di deviarlo verso il femminile e vice versa (così saremo in tanti).

  • Avatar anonimo di kalvus
    kalvus

    depravadi ! lassè star i fioi !

    • Avatar anonimo di cavelada
      cavelada

      ailò...ara che no te son in cesa...;-)

  • Avatar anonimo di motorista
    motorista

    Signor politico? Finisila! No veder quel che te vol veder per dopo far del populismo. Guarda i fioi in spiaggia, ghe vien fin de pici naturale guardarse e tocarse, xe el modo naturale per imparar. Anche meterse le scarpe coi tachi de mama o i trombini de papa', la paruca, giogar co le pignatele o co la schiuma da barba. Te ricordo che quei che no te sopporti, i gay, i violenti co le donne ecc ecc ga' frequenta' el tipo de asilo che ti te piasi quindi... Mi in asilo gavevo el grembiul rosa, forsi iero za' un esperimento, e mia morosa de muleta voleva guidar i camion e no giogava co le bambole e mai messa na cotoleta e credime no go mai trata' mal na dona e i omini no me ga mai ispira'.   

  • Avatar anonimo di el zogo "curto"
    el zogo "curto"

    Posso dir...ma ve rendé conto de quel che vien riportà? Ma no ve rendé conto che xe tutta una bufala? Ma savé che xe tutta una polemica politica fatta sora le nostre teste? Sfido chiunque a trovar nel zogo che se invita a toccarse i genitali tra i pici, xe da querela pesante e credo che chiunque continui a scriver monade de sto tipo rischia forte, anche nei commenti a sti articoli. Vedaré i vari Salvini, Santanché&Co. come i se rodolerà in sto fango, no i ga altro de dir che far polemiche su monade. Xe come col "ponte curto"...iera talmente curto che el Comun ga restituì i soldi degli imprevisti perché tuto iera regolare... Ma mi digo: con tuti i casini che gavemo, con la crisi che ne massacra, dovemo occuparse delle messe in scena dei politicanti bigotti che no i riva a risolver i veri problemi e i ne inculca "altri" e noi come moni ghe andemo drio? Comunque vedaré cò vignirà fora la verità, più de qualchidun doverà scusarse e qualchidun altro...doverà "aprir el portafoglio" sazio !!!

    • Avatar anonimo di motorista
      motorista

      Pero' te vedi? Ga za' fato presa sul popolo...ga funziona'! 

  • Avatar anonimo di Sara
    Sara

    ma ki li ga eletti questi???

  • Avatar anonimo di Sara
    Sara

    ke testoni de ..... 

  • Avatar anonimo di Franzil Enrico
    Franzil Enrico

    Non mi fido dii queste notizie perché so quanto esagerano i giornalisti de "Il  Piccolo" quando si tratta di cose che possono essere  elaborate e rese pruriginose per vendere più copie del giornale. Però se i fatti fossero come vengono descritti descritta, ahimé, pronuncerei in dialetto la frase classica  "dove che riva la monaggine umana". E i corsi xé pagai coi nostri soldi!  Non credo che le radici della violenza sulle donne si estirpino con corsi tenuti all'asilo (e neppure, da un altro punto di vista, che l'omofobia  si possa guarire con leggi ad hoc visto che si tratta di educazione familiare e di cultura).                                                     .

  • Avatar anonimo di Elisa
    Elisa

    Provar a legger il progetto e non due righe riportade (anche sbaiade)? Il progetto non xe assolutamente quel che questo famigerato articolo vol far veder, nè tanto meno quel che el politico ve vol far legger.  

    • È invece è proprio così. Progetti di subdola propaganda gender.

      • Avatar anonimo di propaganda gender
        propaganda gender

        Gentile Roberta, visto che mi sembri così esperta, mi dici per cortesia la differenza fra "pari opportunità" e "propaganda gender"? Cordialmente

  • Avatar anonimo di billy
    billy

    posso solo dire che per fortuna è facoltativo anche se trovo abominevole la pratica di far toccare tra di loro le parti intime a delle creature di 4 o 5 anni  sarebbe interessante conoscere il pedagogo che ha stilato questo sistema educativo !  

    • Avatar anonimo di toni
      toni

      mia fia ga inizià ad andar sto anno in asilo.....se vien fora una notizia del genere.....me magno la maestra. ma nel vero senso della parola!!

      • Avatar anonimo di bepi
        bepi

        ...ara che inveze xe za vignuda fora, de tempo, la notizia che parrocchie&simili no xe sempre un posto per picieti...no te diventerà miga: "magnapreti?"

        • Avatar anonimo di toni
          toni

          mi tutelo mia fia in ogni posto e se se serviria divento anche un magnabepi!!

        • Avatar anonimo di motorista
          motorista

          Eeeeh gia'! Qualchedun ga paura de perder el monopolio.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Scalatore precipita per otto metri in Val Rosandra: è grave

  • Cronaca

    Il "Clanfin de primavera" inaugura la bella stagione

  • Cronaca

    Oltre 80 atleti e 300 spettatori per il Memorial "Pino Auber"

  • Cronaca

    Giornata europea del gelato: stand affollato in piazza della Borsa

I più letti della settimana

  • Hollywood arriva a Trieste per tre giorni di riprese

  • Rubava dalla cassa: arrestata dipendente del "Pane quotidiano"

  • Schianto in corso Italia, conducente incastrato

  • Maltrattamenti e violenze sui cani, le testimonianze dei residenti

  • Maxino raduna i triestini intorno al mondo con "Trieste mia"

  • Polizia Locale, entrati in servizio 15 nuovi agenti

Torna su
TriestePrima è in caricamento