Esplosione a Bologna, un gradese a pochi metri: il racconto

Il procuratore sportivo Federico Francioni era a 100 metri dal luogo dell'incidente e ha ripreso la scena. Oltre 50 feriti molti dei quali gravi

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Federico Francioni, procuratore sportivo di Grado (ha tra gli assistiti anche il giocatore della Triestina Federico Maracchi ndr) era a pochi passi dalla tragedia che ha coinvolto decine di macchine e un'autocisterna nei pressi di Borgo Panigale a Bologna. L'esplosione ha provocato il ferimento di oltre 60 persone molte delle quali in gravi condizioni. La situazione al momento è grave (qui il bollettino).

"Come una bomba che stava per esplodere"

"Ho sentito la macchina tremare" racconta Francioni. "Ero arrivato a circa 100 metri dal luogo dell'incidente e la cisterna stava fumando. Lo scoppio è stato violentissimo". "Siamo rimasti fermi per molto tempo e alla fine ci hanno fatto fare retromarcia in contromano per uscire dall'autostrada". 

Il panico

"All'inizio pensavo fosse un incidente diciamo normale, subito dopo il camion è esploso e ha mandato gli automobilisti nel panico generale. C'erano macchine dappertutto, i Vigili del Fuoco con gli elicotteri, la Polizia che ha dovuto indirizzare il traffico, sono arrivati i soccorsi, è crollato un ponte, insomma è stato un momento di paura". 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Video

    Hollyood a Trieste: spuntano i primi vip (VIDEO)

  • Cronaca

    Pullman oltre i limiti di velocità: dalla Costiera il VIDEO di un lettore

  • Cronaca

    Hollywood obbedisce a Miramare, le prime immagini del motoscafo elettrico

  • Cronaca

    L'arrivo del corteo e i fischi a Dipiazza e Fedriga

Torna su
TriestePrima è in caricamento