Si trovava a Gorizia ma era stato "bandito" per 5 anni, arrestato

La Squadra Volante del capoluogo isontino negli scorsi giorni ha tratto in arresto un trentacinquenne marocchino per reingresso illegale sul territorio nazionale a seguito di espulsione e per aver fornito false generalità

La Polizia di Stato di Gorizia ha tratto in arresto un trentacinquenne marocchino per reingresso illegale sul territorio nazionale a seguito di espulsione e per aver fornito false generalità. L’attività, effettuata dal personale della Squadra Volante della Questura di Gorizia, ha avuto inizio nel pomeriggio del 31 luglio scorso, quando un equipaggio in servizio di controllo del territorio ha notato, in piazzale Martiri della Libertà, una persona defilarsi alla vista della pattuglia.

Le verifiche

Nel corso del successivo controllo l’uomo, privo di documenti, ha declinato confusamente le proprie generalità, inducendo il personale di polizia ad approfondire le verifiche, mediante sottoposizione dello stesso a fermo d’identificazione. Nel corso dei successivi accertamenti, effettuati presso gli Uffici della Questura, sono emersi molteplici alias a carico del fermato il quale, con un diverso nominativo, è risultato essere un cittadino marocchino colpito da un provvedimento d’espulsione emesso dal Prefetto di Piacenza a seguito del quale, nel dicembre del 2018, era stato rimpatriato coattivamente nel paese d’origine, con divieto di reingresso in Italia per 5 anni. 

Arrestato

Ultimate le verifiche, pertanto, il trentacinquenne è stato tratto in arresto per i reati previsti dall’art. 13 comma 13 del D.Lgs 286/98 e 495 del codice penale e condotto preso la Casa Circondariale di Gorizia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. All’esito dell’udienza di convalida dell’arresto, tenutasi nella giornata di venerdì 2 agosto, lo stesso è stato affidato all’Ufficio Immigrazione della Questura per la notifica di un nuovo provvedimento di espulsione con contestuale ordine di allontanamento dal territorio nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tuiach porta in tribunale Parisi ma perde la causa

  • Sara Gama corregge giornalista di Sky: "Trieste è in Venezia Giulia"

  • Natale, come arredare l'appartamento con stile ed eleganza

  • Brutto incidente in superstrada, due persone a Cattinara

  • Brutto incidente in via Costalunga, un ferito

  • Uccise Nadia Orlando: si suicida dopo la condanna a 30 anni

Torna su
TriestePrima è in caricamento