Evasione, tentata rapina, furto: due triestini arrestati

In pochi giorni i Carabinieri hanno fermato un evaso dagli arresti domiciliari e il gestore di una nota trattoria a Borgo san Sergio

Arrestato in flagrante la scorsa notte dai Carabinieri di via Hermet e Portonuovo un triestino 40enne, iniziali M.C., poiché ritenuto responsabile di evasione, tentata rapina e tentato furto aggravato.

L’uomo, violando gli arresti domiciliari a cui era sottoposto per reati contro il patrimonio, verso le 22 di ieri, è uscito di casa ed è entrato in una pizzeria di via Giulia. Inizialmente ha tentato di rubare l’incasso, senza riuscirvi, e poi ha tentato di rapinare il denaro usando una bottiglia e minacciando il titolare dell’esercizio e suo figlio. I due lo hanno quindi bloccato e buttato fuori dal locale.

Subito dopo, l’uomo ha iniziato a forzare le serrature di alcune auto parcheggiate nei pressi della pizzeria e del vicino Comando Provinciale della Guardia di Finanza, ma è stato bloccato da un Finanziere e dai Carabinieri giunti di li a poco sul posto. Portato in caserma, l’arrestato è stato associato alla Casa Circondariale di Trieste, in attesa dell’udienza di convalida.

Alcuni giorni fa, invece, i Carabinieri di Borgo San Sergio hanno arrestato dopo mirate indagini e in flagranza di reato un noto ristoratore triestino, M.G. classe 1971, ritenuto responsabile di furto aggravato di energia elettrica.

I militari dell’Arma, a seguito della segnalazione giunta dall’azienda di fornitura del servizio elettrico, hanno effettuato un controllo nella trattoria gestita dall’arrestato, situata in zona Borgo San Sergio, accertando che l’uomo, già a partire dal mese di gennaio, aveva creato un by-pass al contatore di fornitura energia del locale per sottrarre, senza pagare, l’energia elettrica e rifornire la trattoria a costo zero. Il danno stimato per l’azienda elettrica ammonta a circa 8.000 euro.

Il contatore e i cavi abusivamente installati sono stati sequestrati e l’uomo, su disposizione del P.M. di Turno, è stato sottoposto agli arresti domiciliari nella propria abitazione.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • sono fatti che riguardano piu la psichiatria che la cronaca , pensi veramente di fare una rapina in un locale pubblico armato di bottiglia?? Semplicemente prendetemi che ho bisogno di aiuto questo e' il fatto

  • Ma mettete i nomi!!!noto ristoratore??!

  • Quanti kojoni che se credi furbi....!!!

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Investita da un autobus sulle rive: è grave

  • Economia

    Crisi industria, CGIL: "Più di 1000 lavoratori a rischio"

  • Cronaca

    "Campagna acquisti" della Lega, Manuela Declich abbandona Forza Italia

  • Cronaca

    La CISL: "Da mesi Alma in ritardo con gli stipendi"

I più letti della settimana

  • Rapina e sparatoria a Opicina, ladri ancora in fuga

  • Guida ubriaco e si schianta contro auto dei Carabinieri

  • Investita da un autobus sulle rive: è grave

  • Schianto sulla Costiera: ferito un ciclista

  • Violenta una 20enne a Verona, era stato minacciato con una katana a Trieste

  • Rogo in strada di Fiume 16, a fuoco i sotterranei di un palazzo

Torna su
TriestePrima è in caricamento