Giardini inquinati, FareAmbiente Fvg: «Ridare ai cittadini l'uso di importanti spazi pubblici»

Giorgio Cecco coordinatore regionale di FareAmbiente sulla situazione giardini inquinati a Trieste

«Apprendiamo che riapre il giardino di via Giulia, è bene ridare ai cittadini l’uso di un importante spazio pubblico ed evidentemente sono ultimati i lavori di messa in sicurezza, ora auspichiamo una rapida risoluzione per le aree verdi che saranno ancora interdette» – così si esprime Giorgio Cecco coordinatore regionale di FareAmbiente.

«Siamo senz’altro favorevoli ai fitorimedi e speriamo si riesca ad intervenire in tal senso prima possibile, fermo restando che è fondamentale intervenire però alla fonte – sottolinea Cecco – tenendo presente che si tratta certo di inquinamento diffuso in diversi giardini, ma per altri è palese il collegamento con le attività industriali. Quindi sarà importante operare in tal senso e anche intervenire sugli strumenti pianificatori come il Piano del Traffico, il Piano Regolatore e quello Energetico, per programmare uno sviluppo sostenibile della città – conclude il responsabile del movimento ecologista».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Torna a salire il numero dei positivi in Fvg: 92 contagiati, Trieste la più colpita

  • Fermato fuori casa ma doveva essere in quarantena perché positivo: denunciato

  • Coronavirus: arriva la mappa dei contagi in FVG, interattiva e suddivisa per comuni

  • Coronavirus in Fvg: rallentano i contagi e i decessi, guarite 102 persone

  • Coronavirus: anche a Trieste arrivano le mascherine, saranno distribuite da lunedì

Torna su
TriestePrima è in caricamento