Fermato dai Carabinieri da in escandescenza sotto l'effetto della cocaina: uffici distrutti e due militari feriti

L'uomo è stato sedato dal personale sanitario e poi arrestato

La scorsa notte, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Aurisina hanno arrestato in flagranza di reato K.A., cittadino tunisino 25enne. Il giovane è stato controllato a Monrupino, nei pressi del valico confinario di Fernetti, a bordo di un autobus di linea. Non risultando in regola con i documenti per l’ingresso sul territorio nazionale, è stato accompagnato presso gli uffici della Compagnia Carabinieri di Aurisina.

Giunti al Comando, i militari hanno trovato una carta d’identità italiana rubata nel 2008 in provincia di Venezia e contraffatta, lo straniero ha dato in escandescenze devastando gli uffici e minacciando e aggredendo con calci e pugni i carabinieri che sono riusciti, non senza fatica, ad immobilizzarlo.

Visto lo stato di alterazione dell’uomo, è stato richiesto l’intervento di personale sanitario: dagli esami clinici è risultato sotto l’effetto di cocaina ed è stato quindi sottoposto a terapie sedative presso il pronto soccorso dell’ospedale di Cattinara; invece i due carabinieri aggrediti hanno riportato lesioni per una prognosi di 7 giorni. Il tunisino è stato arrestato per minaccia, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale e per ricettazione di un documento d’identità.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura ad induzione: vantaggi, costi e consumi

  • "Way of life" vince la Barcolana 51 (FOTO E VIDEO)

  • Accoltellamento in scala dei Giganti: un 17enne italiano in prognosi riservata

  • Barcolana 51: i primi 10 classificati (FOTO)

  • Aggressione a colpi di martello a Ponziana, due persone a Cattinara

  • Giovane di 15 anni confessa l'accoltellamento: l'accusa è di tentato omicidio

Torna su
TriestePrima è in caricamento