Ferriera, FareAmbiente: «Troppe promesse disattese»

Giorgio Cecco, coordinatore regionale di FareAmbiente: «Situazione gestita male non solo per la tutela della salute pubblica»

«La legittima richiesta dei sindacati di un piano industriale per la Ferriera di Servola non fa che evidenziare l'incertezza della situazione e quanto sia stata gestita male non solo per la tutela della salute pubblica» così si esprime Giorgio Cecco coordinatore regionale di FareAmbiente.

«Troppe le promesse disattese in tutti i sensi, sia per la questione ambientale che quella occupazionale (evidente anche nel video presente nei social del Consiglio Comunale del 2 marzo 2015), auspichiamo che l'incontro tra la Presidente Serracchiani, il Sindaco Dipiazza e il cav. Arvedi si faccia e si faccia presto, proprio per chiarire la situazione e secondo noi per intraprendere l'unica risoluzione possibile con la chiusura dell'area a caldo e il ricollocamento dei lavoratori tra il laminatoio ed altre attività anche con l'adeguato percorso formativo» sottolinea Cecco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Coronavirus, altra impennata in Fvg: 147 positivi e sei morti, i contagiati sono oltre 1100

  • I contagiati salgono a 874, decessi a quota 47: il bollettino di oggi in Fvg

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • La Regione conferma il blocco totale, Fedriga firma una seconda ordinanza

  • Coronavirus, altro balzo in avanti: in Fvg i contagiati ora sono 1223, 13 guariti in più

Torna su
TriestePrima è in caricamento