Fincantieri: nel giorno della prima Seaside, la commessa per altre due navi da Msc (FOTO)

Le dichiarazioni della presidente Serracchiani al varo della "Panama", la più grande nave da crociera costruita in Italia, saranno costruite altre 3 navi di classe 'Seaside evolution'

«Siamo convinti che oggi si celebri nel posto giusto una riuscita festa di nozze tra due attori globali che si completano a vicenda e che esprimono il meglio della tecnologia, della creatività e della competitività occidentale. Questo momento è ancora più significativo in quanto corona l'esito non scontato di uno sforzo di volontà e di intelligenza». Lo ha dichiarato la presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani alla cerimonia di varo della Msc Seaside, la più grande nave da crociera costruita in Italia, ma anche la prima realizzata dall'armatore nel nostro Paese..

Riferendosi all'acquisizione della maggioranza azionaria dei cantieri francesi Stx da parte di Fincantieri, Serracchiani ha ricordato che «solo pochi mesi fa lo scenario possibile era quello di un'Europa che si divideva nuovamente al suo interno, di Paesi che richiudevano le loro economie dentro i vecchi confini. Invece, l'Europa ha vinto. Ha vinto il concetto che insieme siamo più forti e competitivi. Va reso merito alla nota tenacia di Giuseppe Bono al timone di Fincantieri, ma sicuramente molto va riconosciuto alle leadership del Governo italiano e di quello francese, che hanno dialogato senza perdere la via dell'interesse comune. Siamo di fronte a un esempio virtuoso, a un mattone solido che gettiamo come base di una costruzione più grande».

La presidente ha quindi rimarcato che «spesso l'economia ha aperto la strada alla politica e così accadde quando nacque la Comunità europea del carbone e dell'acciaio, primo embrione della Ue. Per questo attribuisco un valore al fatto che pochi giorni fa si sia compiuto un passo concreto verso la difesa comune europea. Il nostro continente è chiamato a sfide sempre più difficili in uno scenario che presenta rischi di instabilità: il fatto che, come ha detto il presidente Juncker, si sia svegliata la bella addormentata è uno degli effetti della Brexit, ma voglio credere che sia soprattutto il risveglio di una coscienza europea assopita. In questa nuova luce meridiana, dunque, l'alleanza strategica tra Fincantieri e Stx assume un valore più ampio, che trova nel settore della difesa un punto d'applicazione fondamentale». 

«Il cantiere della Fincantieri di Monfalcone è il primo a dotarsi di un'Autorizzazione integrata ambientale (Aia) - ha poi ricordato la presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, durante la cerimonia di varo della nave da crociera Msc Seaside, proprio all'interno del cantiere navale di Monfalcone spiegando che ieri «la conferenza dei servizi ha rilasciato l'Aia dello stabilimento». Una certificazione di grande rilevanza sia dal punto di vista ecologico sia occupazionale, perché garantisce lo sviluppo dell'attività cantieristica monfalconese, come confermato anche dall'amministratore delegato di Msc, Pierfrancesco Vago, il quale ha annunciato per questo pomeriggio la firma del contratto tra la sua società e Fincantieri, alla presenza del ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, che sancisce la costruzione di ulteriori 2 navi da crociera di classe 'Seaside evolution' nello stabilimento di Monfalcone.

«Un'operazione - ha detto Vago - che comporta un investimento da 1,8 miliardi di euro e prevede la consegna delle navi nel 2021 e nel 2023». Un risultato che secondo Delrio «dimostra all'Europa e al mondo che l'Italia ce la può fare a vincere le grandi sfide della competizione globale». Il ministro ha spiegato che "l'Italia è all'altezza degli altri Paesi e non ha paura della competizione ed è orgogliosa degli uomini e delle donne che contribuiscono ad accettare la sfida dell'economia globale".

«La presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, a Monfalcone per il varo della Msc Seaside "ribadisce quello che noi avvertiamo come un legame tra la nostra regione e il cuore istituzionale del Paese». Ha dichiarato ancora Serracchiani alla cerimonia inaugurale dopo aver accolto il Capo dello Stato, che ha deposto una corona d'alloro ai piedi del monumento alla memoria dei 503 operai morti durante la lotta di liberazione dal 1943 al 1945.

Rivolgendosi a Mattarella, Serracchiani ha dichiarato che con questa visita «incontra una parte nobile e orgogliosa del Friuli Venezia Giulia, quella che trae dalla proiezione sul mare la vocazione all'impresa e la dedizione al lavoro». Ricordando la storia che dall'iniziativa dei fratelli Cosulich da Lussino ha portato all'attuale stabilimento produttivo, Serracchiani ha ribadito che attraverso le terribili vicende di un secolo che sul confine orientale ha lasciato profonde cicatrici il cantiere di Monfalcone è stato molto più di una fabbrica: ha dato forma e vita al territorio, ha plasmato generazioni di lavoratori, ha inciso sulle abitudini e sulla percezione degli abitanti.

«Qui è letteralmente passata la storia. I 503 operai del cantiere morti durante la lotta di Liberazione dal 1943 al 1945, cui oggi è stato reso onore, sono un esempio della coscienza profusa nelle lotte operaie e sindacali, condotte per sostenere la Resistenza e conquistare la libertà», ha ricordato Serracchiani. All'evento erano presenti tra gli altri, oltre a Mattarella e Serracchiani, il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, il parlamentare Giorgio Brandolin, l'assessore regionale all'Ambiente ed Energia, Sara Vito, il prefetto di Trieste, Annapaola Porzio, il sindaco del Comune di Monfalcone, Anna Maria Cisint.

.

Potrebbe interessarti

  • Come lavare i cuscini in modo corretto, consigli utili

  • Pomodori secchi, proprietà benefiche e preparazione in casa

  • Usi e benefici della lavanda, come coltivare la pianta dal profumo incantevole

  • Ricetta cheesecake ai frutti di bosco, il dolce estivo da provare

I più letti della settimana

  • Schianto mortale a Sant'Andrea: 54enne perde la vita

  • Incidente in ex GVT: padre e figlia in ospedale

  • Una proposta di matrimonio "da film" al cinema Nazionale

  • Quattrocento posti per diventare operatore socio sanitario, al via i corsi gratuiti

  • Polli: "Non fuggono dalla guerra, sono palestrati", ma è una foto del cantante Tequila Taze

  • Malore in spiaggia, bambina finisce al Burlo

Torna su
TriestePrima è in caricamento