Vandalismo in via Pasteur: rotti i finestrini di sei auto e un distributore

Ignoti si sono accaniti contro le vetture in sosta, frantumando uno o più finestrini. Numerose le chiamate alla sala operativa della Questura

Foto di repertorio

Sei autovetture e un distributore automatico sono stati danneggiati in via Pasteur nel rione di Melara la scorsa notte. Sono state più persone ancora ignote a rompere i finestrini delle auto parcheggiate nello spazio coperto di via Pasteur. Varie le segnalazioni giunte ieri mattina alla sala operativa della Questura tramite il 112, e sul posto si è recata una Volante. I mezzi presentavano uno o più finestrini in frantumi. 

Sempre in via Pasteur e sempre la scorsa notte ignoti hanno manomesso il distributore automatico di tabacchi posto all’esterno di un bar. Indagini in corso da parte della Polizia di stato.

La segnalazione di una lettrice

Non troppo lontano da via Pasteur, in via Scomparini, una nostra lettrice ha riferito che la scorsa settimana ha subito un danno analogo alla sua auto, come testimoniano queste foto:

Auto danneggiata via Scomparini3-2

Auto danneggiata via Scomparini-2

Auto danneggiata via Scomparini4-2

Auto danneggiata via Scomparini2-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, chi paga e chi no: le informazioni sulle esenzioni

  • Il virus in Croazia preoccupa Lubiana, al vaglio l'ipotesi di toglierla dalla lista dei paesi sicuri

  • Come ottenere la carta d'identità elettronica a Trieste

  • Scomparsa una bambina di sei anni in Carso: ricerche in corso

  • Tutti i nuovi contagi sono fuori Trieste, nessun decesso in Fvg

  • Come scegliere o cambiare il medico di base a Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento