Venerdì il volo delle Frecce Tricolori a Trieste

La Pattuglia Acrobatica Nazionale sarà nel capoluogo del Friuli Venezia Giulia in occasione del varo della Costa Venezia, l'ultima arrivata nella flotta dell'importante gruppo crocieristico. Dipiazza: "I colori della nostra bandiera ancora una volta sull'azzurro del mare"

foto di Maurizio Valdemarin

Il prossimo 1 marzo si rinnova l’abbraccio tra la città di Trieste e la Pattuglia Acrobatica delle Frecce Tricolori per celebrare la cantieristica nazionale, leader a livello internazionale, in occasione del battesimo della Costa Venezia, nuova nata dell’importante gruppo Costa Crociere, realizzata nei cantieri della Fincantieri e destinata al mercato cinese.

Il profondo legame di Trieste con l’Aeronautica Militare negli ultimi anni si è rafforzato con la presenza delle Frecce Tricolori che, in occasioni solenni e importanti, hanno in più occasioni disegnato nel cielo del nostro golfo i colori della nostra Bandiera. Per celebrare l’ennesimo successo della Fincantieri e della cantieristica italiana il Sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza ed il Governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga hanno inviato una formale richiesta al Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare Gen. Alberto Rosso affinché la cerimonia del battesimo della Costa Venezia potesse avere la giusta solennità con la presenza delle Frecce Tricolori.

La Pattuglia Acrobatica effettuerà un sorvolo alle 15.30 sopra Piazza dell’Unità d’Italia e la nave Costa Venezia disegnando in cielo il Tricolore ed esibendosi in volteggi mozzafiato. Si informa anche che nella mattina di venerdì 1 marzo tra le 9 e le 10 un paio di aerei della Pattaglia Acrobatica effettueranno dei passaggi di prova per determinare le rotte.

Le parole del Governatore Massimiliano Fedriga

“Un legame inscindibile, quello della Pattuglia Acrobatica Nazionale con il Friuli Venezia Giulia, che venerdì vivrà un nuovo emozionante capitolo e che, come annunciato la settimana scorsa, si rinnoverà nel 2020 con la tappa del Giro d'Italia che prenderà il via proprio dalla base aeronautica di Rivolto. Sono pertanto certo che, da questo fecondo gioco di squadra tra le istituzioni, possano maturare importanti risultati in termini di promozione di un territorio, quello regionale, sempre più al centro dell'attenzione a livello nazionale e internazionale."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"I colori della nostra bandiera"

“Tra la nostra città e le Frecce Tricolori c’è ormai un legame molto stretto ed è con grande soddisfazione che la Pattuglia Acrobatica tornerà per dare la giusta solennità all’importante lavoro della Fincantieri, capace con l’Amministratore Delegato Giuseppe Bono di essere diventata azienda leader e di riferimento nel Mondo" queste le parole del sindaco Dipiazza. "La Costa Venezia rappresenta il meglio delle professionalità del made in Italy. Ringrazio sia il Governatore Fedriga che a nome della Regione FVG si è fatto parte attiva insieme al Comune di Trieste nel richiedere la presenza della Pattuglia Acrobatica, che il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare per aver permesso di vedere ancora sull’azzurro del nostro golfo i colori della nostra Bandiera”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Morto a soli 27 anni Nicola Biase, tenente dell'Esercito in servizio a Trieste

  • Caso positivo fa scattare una trentina di tamponi a Trieste: altri sette contagi

  • La Polizia Locale piange Sergio Zucchi, il vigile buono e dal grande impegno civico

  • Tragedia a Sella Nevea: donna 55enne muore dopo un volo di 50 metri, abitava a Trieste

  • Rissa notturna a Sistiana: in sei all’ospedale

Torna su
TriestePrima è in caricamento