Freddo glaciale su Trieste: si ghiaccia anche l'acqua salata (FOTO)

Sul Molo Audace come a Muggia a Punta Sottile l'acqua di mare sollevata dalla Bora si è solidificata a causa delle temperature al di sotto dello zero

foto di Giovanni Montenero (sotto quelle di Daniele Lovriha)

Era il febbraio 2012 quando Trieste si sveglio "congelata". Oggi, a distanza di poco più di 6 anni, la città si è risvegliata con temperature glaciali dovute a Buran, il vento siberiano (da cui prende il nome la Bora) che si è abbattuto sull'Italia facendo appunto precipitare le temperatura di molto sotto lo zero. 

A Trieste la temperatura reale si aggira intorno a una media di -6° C, ma quella percepita è al di sotto dei -10 gradi centigradi. La dimostrazione del freddo glaciale arriva dal mare, la cui acqua salata si è congelata sul Molo Audace o a Muggia sulla banchina di Punta Sottile. 

Potrebbe interessarti

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Come lavare i cuscini in modo corretto, consigli utili

  • Pomodori secchi, proprietà benefiche e preparazione in casa

  • Usi e benefici della lavanda, come coltivare la pianta dal profumo incantevole

I più letti della settimana

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Schianto mortale a Sant'Andrea: 54enne perde la vita

  • Ristoranti di pesce nel mirino, 55 mila euro di multe, nove denunce e cinque chiusure

  • Quattrocento posti per diventare operatore socio sanitario, al via i corsi gratuiti

  • Polli: "Non fuggono dalla guerra, sono palestrati", ma è una foto del cantante Tequila Taze

  • Malore in spiaggia, bambina finisce al Burlo

Torna su
TriestePrima è in caricamento