Freddo glaciale su Trieste: si ghiaccia anche l'acqua salata (FOTO)

Sul Molo Audace come a Muggia a Punta Sottile l'acqua di mare sollevata dalla Bora si è solidificata a causa delle temperature al di sotto dello zero

foto di Giovanni Montenero (sotto quelle di Daniele Lovriha)

Era il febbraio 2012 quando Trieste si sveglio "congelata". Oggi, a distanza di poco più di 6 anni, la città si è risvegliata con temperature glaciali dovute a Buran, il vento siberiano (da cui prende il nome la Bora) che si è abbattuto sull'Italia facendo appunto precipitare le temperatura di molto sotto lo zero. 

A Trieste la temperatura reale si aggira intorno a una media di -6° C, ma quella percepita è al di sotto dei -10 gradi centigradi. La dimostrazione del freddo glaciale arriva dal mare, la cui acqua salata si è congelata sul Molo Audace o a Muggia sulla banchina di Punta Sottile. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fondo milanese si "disfa" delle sue proprietà, venduti 1300 metri quadrati alle Torri

  • ​Impermeabilizzazioni edili, come rendere il terrazzo sicuro e resistente senza spendere troppo

  • Cade in acqua con la gamba fratturata: salvato "per miracolo" in porto

  • Auto con 5 persone si cappotta a Santa Croce: tre minori al Burlo

  • “Era il ‘Bronx’, oggi è un gioiello” l'evoluzione di borgo San Sergio per i residenti (FOTO)

  • Piacenza-Triestina 1 a 2 | Le pagelle: bum bum Maracchi, l'Unione espugna Piacenza

Torna su
TriestePrima è in caricamento