Fuochi d'artificio a Capodanno, Laureni: «Rispetto per animali e ammalati»

Nota dell'Assessore alla Tutela ed Educazione Ambientale Umberto Laureni: «Il rumore di ogni botto, di ogni petardo terrorizzerà centinaia di animali da compagnia, e i nostri giorni di festa saranno per loro giorni di orrore»

L'Assessore alla Tutela ed Educazione Ambientale Umberto Laureni formula un invito ai concittadini: “Proprio un anno fa, ai sinceri auguri di buone feste avevo aggiunto una raccomandazione: facciamo che l'ultimo giorno dell'anno, vissuto con amici o parenti, in casa o all’aperto, sia anche la “notte silenziosa”.
Oggi rinnovo quell'invito. E' vero: le prossime festività saranno l’occasione per festeggiare o almeno, visti i tempi che stiamo vivendo, per dimenticare per un poco le preoccupazioni di oggi e le incertezze per il domani.
Ma non facciamolo con i botti. Il rumore di ogni botto, di ogni petardo terrorizzerà centinaia di animali da compagnia, e i nostri giorni di festa saranno per loro giorni di orrore: ne soffriranno i cani e i gatti ma anche i piccoli animali nelle gabbie, i conigli, i roditori, gli uccellini… ... Pensiamo anche alle persone che stanno male, a chi non è nelle condizioni di far festa e soffrirebbe per l'allegria rumorosa degli altri……
Cerchiamo di tenerlo presente.
Ricordiamo che i botti che fanno molto rumore sono probabilmente anche i più pericolosi, e allora facciamo almeno una scelta consapevole verso quelli certificati, per ridurre la possibilità di farsi e di fare male. Non verrà messa a rischio la sicurezza delle persone, in particolare dei bambini, fin troppo spesso vittime di ferimenti, anche gravi.
Facciamo una scelta di rispetto e di considerazione, se festa dev’essere, che lo sia per tutti.
Buon 2015!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Non si potrà fare nulla senza di noi": anche a Trieste i manifesti contro Di Maio

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • Schianto fatale in moto a Monfalcone: morto un 38enne triestino

  • Far west in strada per Opicina, fugge all'alcoltest e aggredisce un carabiniere: arrestato

  • Emergenza Coronavirus, chiude l'Università di Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento