Furti e rapine a Milano: arrestati a Fernetti mentre tentavano di scappare dall’Italia

Gli arrestati,un uomo e una donna, sono stati condotti presso la casa circondariale di Trieste dove sconteranno le relative pene

Il valico confinario di Fernetti si conferma uno dei passaggi preferiti per i soggetti colpiti da provvedimenti di carcerazione su tutto il territorio nazionale. Si tratta di persone spesso originarie dell’Europa dell’Est e dei Balcani, che tentano di sottrarsi all’esecuzione della pena lasciando l’Italia. È il caso degli ultimi due arrestati, entrambi di nazionalità rumena, rintracciati dai Carabinieri di Aurisina in due distinti controlli effettuati a bordo degli autobus di linea, nella giornata di ieri 21 marzo.

La prima arrestata è una donna, S. C. A., classe 1991 destinataria di un ordine di carcerazione della Procura presso il Tribunale per i Minorenni di Milano, per una serie di furti commessi a Milano nel 2009. Il secondo arrestato è un uomo, B. P., classe 1996, che deve scontare la pena di 2 anni e 8 mesi per una rapina in concorso commessa nel 2014, sempre a Milano. Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati condotti presso la casa circondariale di Trieste dove sconteranno le relative pene.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

  • Roma boccia l'abbattimento della Tripcovich, Dipiazza su tutte le furie: "Oggi me ne andrei dall'Italia"

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Blitz dei Nas in due locali a Campi Elisi, oltre 12 mila euro di multa

Torna su
TriestePrima è in caricamento