Il Giulia, prendono le scarpe e scappano: 17enne fermato da agente fuori servizio

Qualche giorno fa, al centro commerciale Il Giulia: tre giovani entrano in un grande magazzino, prendono delle scarpe sportive e le indossano, arraffano qualche paio di calze ­ ancora con l'anti­taccheggio ­ e scappano a tutta velocità, mettendo in azione l'allarme

Lo spirito di servizio non cessa quando finisce il turno di lavoro. Qualche giorno fa, al centro commerciale Il Giulia: tre giovani entrano in un grande magazzino, prendono delle scarpe sportive e le indossano, arraffano qualche paio di calze ­ ancora con l'anti­taccheggio ­ e scappano a tutta velocità, mettendo in azione l'allarme.

L'addetta alla sicurezza del negozio li insegue chiedendo aiuto a gran voce, ma i ragazzi sono veloci, due di essi guadagnano l'uscita e si allontanano facendo perdere le loro tracce.

Il terzo, un 17enne che si era diviso dagli altri due, è incappato invece in un sottufficiale di Polizia Locale fuori servizio e che si trovava per caso nel Centro: sentita la richiesta d'aiuto della vigilante è intervenuto senza pensarci due volte intercettando e bloccando il giovane, grazie anche all'ausilio del guardia­fuochi del Giulia.

Contemporaneamente aveva già allertato una pattuglia del pronto intervento della Polizia Locale che è giunta di lì a poco per scortare il ragazzo negli uffici di polizia giudiziaria.

Il gestore del negozio ha verificato il furto di due paia di scarpe sportive di marca e alcune paia di calze per un valore complessivo di circa 100 euro. Un piccolo grande esempio di coraggio e senso di responsabilità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Tuiach porta in tribunale Parisi ma perde la causa

  • Sara Gama corregge giornalista di Sky: "Trieste è in Venezia Giulia"

  • Brutto incidente in superstrada, due persone a Cattinara

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

  • Uccise Nadia Orlando: si suicida dopo la condanna a 30 anni

Torna su
TriestePrima è in caricamento