Consigliere di Fratelli d'Italia sul sardone della Barcolana: "Strano caso questa sardina"

Gabriele Cinquepalmi del Comune di Trieste ha pubblicato un post dove chiede: "Sappiamo chi organizza la Barcolana, casualmente quest’anno il simbolo era questo, sarà un caso? Dopo il manifesto dello scorso anno non mi stupirei"

"Sappiamo chi organizza la Barcolana, casualmente quest’anno il simbolo era questo, sarà un caso????? Dopo il manifesto dello scorso anno non mi stupirei". Le parole sono di Gabriele Cinquepalmi, consigliere comunale a Trieste e da poco passato da Forza Italia a Fratelli d'Italia. La frase accompagna l'immagine di Alice, il "sardon" simbolo dell'edizione 51 della regata più affollata al mondo che lo scorso ottobre è rimasto in mostra in piazza Unità. L'intenzione degli organizzatori era quella di sensibilizzare il pubblico di Barcolana contro l'inquinamento e lo sfrenato utilizzo della plastica nel mondo. 

Oggi invece, Cinquepalmi "avvicina" Alice al movimento delle sardine, interrogandosi, forse in maniera provocatoriamente politica, sulla vicinanza tra la Barcolana e il movimento fondato dal giovane Mattia Sartori. Dai commenti apparsi sotto il post poi Cinquepalmi rincara la dose, rispondendo ad una frase pubblicata da Flavia Kvesto, da poco nominata nel Comitato di quartiere di piazza Goldoni, vicina ad ambienti del Carroccio. "Strano caso questa sardina" la risposta del consigliere di Fratelli d'Italia dopo il commento della Kvesto che affermava "molto, molto simile". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Incidente in strada nuova per Opicina: due minorenni feriti, uno grave

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Strada nuova per Opicina, terzo schianto in meno di 24 ore

  • Atti osceni in luogo pubblico in corso Saba: nei guai 58enne

Torna su
TriestePrima è in caricamento