Girava con tre coltelli, nei guai un giovane di 21 anni

La scorsa notte a Gorizia nei pressi della galleria Bombi gli agenti della Squadra Volante hanno fermato per un controllo sei giovani di nazionalità romena. Uno di loro, all'interno della macchina di sua proprietà e residente in Romania, i poliziotti hanno scoperto le lame

Una Volante della Questura di Gorizia in un'immagine di repertorio

Un giovane di 21 anni di nazionalità romena è stato denunciato dalla Polizia di Stato di Gorizia per essere stato trovato in possesso di tre coltelli e un taglierino. L'episodio risale a ieri notte ed ha visto coinvolti ulteriori cinque cittadini sempre di origine romena, tutti di età compresa tra i 18 e i 24 anni. Il gruppetto è stato notato dalla Squadra Volante del capoluogo isontino mentre erano a bordo di due macchine con targa francese nel parcheggio adiacente alla galleria Bombi in via Giustiniani. 

All'interno di una delle due, una Volkswagen Passat, gli agenti della Volante hanno scoperto una borsa dove erano riposti tre coltelli (di cui uno a serramanico) e un taglierino. Sono stati tutti accompagnati presso la Questura di Gorizia per i controlli di rito, mentre il 21enne risultato proprietario del veicolo e residente in Romania, è stato segnalato all'Autorità Giudiziaria per il reato di porto ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere. In questo caso la pena prevista è quella dell'arresto da un mese ad un anno p di un'ammenda da 1000 a 10mila euro. I coltelli e il taglierino sono stati sequestrati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • "Non si potrà fare nulla senza di noi": anche a Trieste i manifesti contro Di Maio

  • L'allarme coronavirus tra ordinanze, dubbi e chiusure: tutti gli aggiornamenti in regione

  • Coronavirus: un caso sospetto a Monfalcone, ma il test è negativo

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

  • Forti dolori addominali e in stato d'agitazione, 19enne intossicato finisce a Cattinara

Torna su
TriestePrima è in caricamento