Giornata mondiale dell'acqua, FareAmbiente: «Dispersione al 30% nella rete idrica»

«Ci troviamo con un sistema obsoleto che chiede grossi investimenti non vorremmo che ciò gravasse sui cittadini con aumento delle tariffe»

Continua a preoccupare moltissimo la notevole dispersione della rete idrica anche a Trieste e nel Friuli Venezia Giulia, lo dichiara Giorgio Cecco di FareAmbiente in occasione della giornata mondiale dell'acqua. «Da dati recenti risultano dispersioni superiori al 30%, con uno spreco  di una risorsa naturale e così preziosa, auspichiamo interventi rapidi alla rete idrica – sottolinea Cecco – ma visto che ci troviamo con un sistema obsoleto che chiede grossi investimenti non vorremmo che ciò gravasse sui cittadini con aumento delle tariffe, già secondo noi troppo alte e gravate da balzelli vari e che incidono notevolmente nei bilanci delle famiglie».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mercurio pronto a dare spettacolo al tramonto: come e quando osservalo a occhio nudo

  • Non solo transfrontalieri: chi può entrare in Slovenia dal 26 maggio

  • Un aiuto per pagare l'affitto: al via il bando del Comune

  • Tragedia sulle rive: cinquantenne muore dopo una caduta in mare

  • Sparatoria a Nova Gorica, coinvolte più persone

  • "Frontiere aperte solo per i residenti in Fvg", l'apertura del premier sloveno

Torna su
TriestePrima è in caricamento