Grado premiata con 5 bike smile come la città più bike friendly d'Italia

16 nuove "bandiere gialle" della ciclabilità italiana ad altrettanti comuni che hanno aderito al progetto comuni ciclabili, il riconoscimento istituito da FIAB-Federazione Italiana Amici della Bicicletta per attestare il grado di ciclabilità di una località e del suo territorio

Sono state consegnate oggi, 8 novembre nell'ambito di una partecipata cerimonia presso la nuova Velostazione di Rimini, 16 nuove "bandiere gialle" della ciclabilità italiana ad altrettanti comuni che hanno aderito al progetto COMUNI CICLABILI, il riconoscimento istituito da FIAB-Federazione Italiana Amici della Bicicletta per attestare il grado di ciclabilità di una località e del suo territorio. Il riconoscimento FIAB COMUNE CICLABILE attribuisce alle località un punteggio da 1 a 5, assegnato sulla base di diversi parametri e rappresentato da altrettanti bike-smile apposti sulla bandiera. Grado è stata insignita della bandiera gialla di COMUNE CICLABILE con ben 5 bike-smile e il massimo del punteggio a qualificarsi in vetta della classifica nazionale. Circa 28 Km di itinerari ciclistici, ai quali si aggiungono altri 8 Km di piste ciclabili urbane, 179.780 mq di aree pedonali, 311 mila mq di zone a traffico limitato e 1.050.170 di zone a 30 Km/h, 960 posti bici totali e 570 di tasso di motorizzazione ogni mille abitanti: questi i numeri che hanno portato Grado a vincere i 5 bike smile e a guadagnare il primo posto tra i Comuni Ciclabili d'Italia.

Inoltre, alla candidatura di Grado come Comune Ciclabile hanno contribuito anche le iniziative dedicate alla mobilità sostenibile e al turismo lento promosse dal Comune come l'Eco Triathlon, A Scuola in Riserva, Let's Go Triathlon e gli itinerari ciclo turistici alla scoperta dei siti di interesse naturalistico e culturale a Fossalon ed Aquileia. «É un grande onore aver ricevuto questo ambito riconoscimento, che ci serve da sprone per proseguire sulla strada intrapresa riguardante le politiche di mobilità sostenibile» ha dichiarato il Sindaco di Grado, Dario Raugna che si è recato a Rimini a ricevere il premio. «Grado può vantare una rete di piste ciclabili notevole ma é stata premiata anche per il suo impegno nel rendere la località sempre più competitiva dal punto della qualità della vita e dell'ambiente urbano, sia per i residenti che per i nostri ospiti. Il merito va ovviamente anche a chi mi ha preceduto nell'amministrare il paese, ma per quanto riguarda il nostro mandato iniziato un anno e mezzo fa abbiamo subito messo in moto alcune politiche rivolte alla sostenibilità ambientale tra cui l'istituzione del limite di velocità di 30 Km/h nel centro cittadino, nell'isola della Schiusa e in Città Giardino, i lavori per la passeggiata a mare Grado-Pineta (che inizieranno nelle prossime settimane) e soprattutto l'affidamento del nuovo Piano della Mobilità Urbana Sostenibile ai professionisti del Politecnico di Milano con l'indirizzo di rendere la nostra isola sempre più a misura di pedone favorendo la mobilità lenta».

Lanciato pochi mesi fa, il progetto FIAB COMUNI CICLABILI ha riscontrato un grande interesse da parte delle amministrazioni locali di ogni parte della Penisola. Oggi sono già 30 i COMUNI CICLABILI in ben 12 regioni (per il Friuli Venezia Giulia hanno aderito Pordenone e Grado). Si tratta di città con dimensioni e caratteristiche diverse. "COMUNI CICLABILI", infatti, non nasce per plaudire unicamente a territori che, in considerazione della loro morfologia e attitudine turistica, possono vantare ad esempio lunghe piste ciclabili, ma si propone, invece, di incentivare le amministrazioni ad adottare politiche a favore della mobilità ciclistica, premiare l'impegno di chi ha già messo in campo iniziative bike-friendly e valorizzare le località più accoglienti per chi si muove in bicicletta.

"Tutto è iniziato quando, grazie al Presidente della GIT Alessandro Lovato, ho avuto il piacere di conoscere Giulietta Pagliaccio, la Presidente Nazionale della FIAB, che si trovava a Grado con un gruppo di cicloamatori". Ricorda il ViceSindaco e assessore al Turismo del Comune di Grado, Matteo Polo: "Dal dialogo con la Presidente ho avuto modo di conoscere meglio il progetto ComuniCiclabili e fin da subito ho avvitato l'iter per l'adesione perchè lo ritengo un progetto che mira a qualificare la mobilità sostenibile dei territori e a promuovere le località bike-friendly ma è anche occasione per migliorare costantemente la qualità delle nostre piste ciclabili, dei servizi correlati e dell'accoglienza dei cicloturisti. Da Rimini è arrivata un'ottima notizia, Grado ha conquistato il massimo punteggio: dobbiamo avere fiducia nelle potenzialità del nostro territorio ma questo non basta, servono impegno e coraggio per cambiare veramente le cose, servefare tanti piccoli passi nella giusta direzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco totale in Regione, ecco l'ordinanza di chiusura

  • Coronavirus: un caso sospetto a Monfalcone, ma il test è negativo

  • L'allarme coronavirus tra ordinanze, dubbi e chiusure: tutti gli aggiornamenti in regione

  • Forti dolori addominali e in stato d'agitazione, 19enne intossicato finisce a Cattinara

  • Coronavirus, dichiarato lo stato d'emergenza in FVG

  • Emergenza Coronavirus, chiude l'Università di Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento