Il sogno di Giulia: una marcia per la sicurezza dei pedoni in ricordo della giovane vittima

In moltissimi hanno aderito all'iniziativa per ricordare la piccola Giulia e «per chiedere strade più sicure e più trasporto pubblico locale»

Si è svolta ieri, 20 gennaio, la marcia per la sicurezza dei pedoni in ricordo della 15enne Giulia Buttazzoni, investita sulle strisce pedonali mentre stava andando a scuola. Il corteo, partito dal Ferdinandeo e conclusosi in Piazza Unità, è stato organizzato da Coped Cammina Trieste «per chiedere strade più sicure e più trasporto pubblico locale».

In molti hanno aderito a questa splendida iniziativa. I partecipanti hanno percorso la città da via De Marchesetti, il luogo della tragedia, proseguendo poi per via Farneto, via Ginnastica, Piazza Goldoni, Corso Italia, Piazza della Borsa fino a giungere in Piazza Unità.

Sulla pagina "Il sogno di Giulia" si legge: «Si è svolta stamattina la camminata per la sicurezza dei pedoni in ricordo di Giulia. Ringraziamo di cuore tutte le persone che hanno partecipato. E sopratutto Cammina Trieste per l'organizzazione!»

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta esplosione in zona Campanelle, gravissimi due giovani

  • Terrore a Barcola: spari in pineta, è caccia all'uomo

  • Morto a soli 27 anni Nicola Biase, tenente dell'Esercito in servizio a Trieste

  • Sparatoria con inseguimento a Barcola, arrestato a Grignano

  • Sparatoria ed inseguimento a Barcola, sullo sfondo una storia di droga

  • Spari a Barcola: è un avvocato l'arrestato per spaccio di droga

Torna su
TriestePrima è in caricamento