illycaffè: Yoko Ono firma la nuova illy Art Collection, metafora di vita (FOTO)

La nuova illy Art Collection firmata da Yoko Ono è composta da sei tazzine che mostrano delle crepe aggiustate con l’oro, accompagnate da sei diversi piattini che raccontano, scritte a mano da lei, sei eventi catastrofici che hanno colpito la terra

Guarire e proteggere dalle fratture sono i concetti base delle creazioni di Yoko Ono per la nuova illy Art Collection, presentata in occasione dell’imminente mostra dell’artista, “Yoko Ono: One Woman Show, 1960–1971”, al Museum of Modern Art (MoMA), New York dal 17 maggio al 7 settembre 2015.

MENDED CUPS, la nuova illy Art Collection firmata da Yoko Ono è composta da sei tazzine che mostrano delle crepe aggiustate con l’oro, accompagnate da sei diversi piattini che raccontano, scritte a mano da lei, sei eventi catastrofici che hanno colpito la terra; alcuni hanno avuto un impatto diretto sulla sua vita, altri solo indiretto, portando la morte a milioni di persone. Ogni piattino riporta la data e il luogo del tragico evento e chiude con le parole “... riparato nel 2015”.

La settima tazzina della collezione, UNBROKEN CUP, è intatta, senza crepe né riparazioni ed esprime pace e speranza con le parole di Ono scritte sul piattino: “This cup will never be broken as it will be under your protection” (“Questa tazza non si romperà mai finché sarà sotto la tua protezione”).

Per MENDED CUPS, Ono ha usato la metafora dell’antica arte giapponese del Kintsugi, una tecnica di riparazione delle ceramiche rotte o incrinate che usa l’oro come collante: una filosofia che concepisce la rottura e la riparazione come parti integranti della storia di un oggetto, un dettaglio prezioso, importante e non un elemento da nascondere.

È dai primi anni sessanta che Yoko Ono fa sentire la sua presenza sulla scena artistica internazionale, contribuendo a ridefinire il rapporto tra artista e società con il suo personale apporto di arte, spettacolo, musica, femminismo e attivismo contro la guerra. Proprio questo decennio ha ispirato la sua opera del 1966 Mend Piece per la prima mostra personale tenuta a Londra alla Indica Gallery, e un lavoro precedente, Promise Piece (1961); nel 1997 Ono ha creato Crickets, che rappresenta il silenzio e il vuoto lasciati dalla distruzione umana. 

Quando ho visto per la prima volta il progetto che Yoko Ono aveva ideato per illy ho sentito un brivido lungo la schiena”, racconta Carlo Bach, direttore creativo di illycaffè. “Basta avere questa illy Art Collection davanti agli occhi per pensare subito alla fragilità del mondo, alla possibilità del perdono e alla speranza in un futuro migliore che dipende in buona parte dalle nostre azioni”.

illycaffè sta lavorando inoltre direttamente con il MoMA come sponsor principale della mostra di Yoko Ono. In virtù di questa sponsorizzazione, durante i primi mesi estivi dell’esposizione, la illy Art Collection firmata dall’artista sarà disponibile in USA esclusivamente nei Design Store del Museum of Modern Art (MoMA) agli indirizzi 11 e 44 West 53rd Street, e 81 Spring Street, oltre che su MoMAStore.org.  

La Yoko Ono: Mended Cups – illy Art Collection sarà disponibile a settembre a livello internazionale nei negozi illycaffè e online su www.illy.com.

Il set completo, composto da sette tazzine da espresso con i relativi piattini, firmate dall’artista e numerate, e da un booklet sulla collezione, ha un costo di € 120,00.  Sarà disponibile anche la tazza singola UNBROKEN CUP al costo di €25,00.

illy Art Collection

La tensione verso la perfezione, la passione per il bello e il ben fatto hanno spinto illy ad amplificare il piacere sensoriale dato dal caffè coinvolgendo anche la vista e l’intelletto, attraverso l’arte. Nascono così nel 1992, da un’idea di Francesco Illy, le illy Art Collection, le celebri tazzine d’artista che hanno trasformato un oggetto quotidiano in una tela bianca su cui, negli anni, si sono cimentati oltre 70 noti e apprezzati artisti di fama internazionale: da Michelangelo Pistoletto a Marina Abramović, da Anish Kapoor a Daniel Buren, da Robert Rauschenberg a Jeff Koons, da Jan Fabre a James Rosenquist, da Jannis Kounellis a Julian Shnabel, da Louise Bourgeois a William Kentridge. Il progetto ha coinvolto anche giovani artisti, come Norma Jeane o Shizuka Yokomizo per i quali la collaborazione con illy è stata un’importante occasione di visibilità e di crescita nel panorama dell’arte internazionale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Way of life" vince la Barcolana 51 (FOTO E VIDEO)

  • Sparatoria in Questura, offese sui social contro la Polizia: tre denunciati

  • Accoltellamento in scala dei Giganti: un 17enne italiano in prognosi riservata

  • Barcolana 51: i primi 10 classificati (FOTO)

  • Aggressione a colpi di martello a Ponziana, due persone a Cattinara

  • Giovane di 15 anni confessa l'accoltellamento: l'accusa è di tentato omicidio

Torna su
TriestePrima è in caricamento