Incastrati dalle telecamere su bus: denunciati due borseggiatori di 87 e 59 anni

A denunciare il furto del portafogli una donna scesa dalla 6 in viale Miramare: indagini della Polizia Ferroviaria

La Polizia Ferroviaria di Trieste, a seguito di accurate indagini, ha proceduto all’identificazione e conseguente denuncia in stato di libertà di un cittadino cileno B.V.E. , classe 1930, e del suo complice italiano M.A. del 1958, entrambi dediti ai furti. Le indagini sono scaturite dalla denuncia presentata, alcuni giorni prima, da parte di una signora croata residente a Rovigno che, una volta scesa dall’autobus 6 unitamente a una sua amica, alla fermata di viale Miramare davanti alla Stazione ferroviaria, si è accorta della mancanza del suo portafogli che custodiva nella borsetta.

L’immediata visione delle telecamere di sorveglianza installate a bordo dei mezzi di Trieste Trasporti, ha consentito di individuare i due individui, sulle cui tracce si sono subito messi gli investigatori della Polizia Ferroviaria. Individuati in piazza Goldoni, sono stati pedinati a bordo di diversi autobus e successivamente bloccati in Piazza Foraggi.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trieste usa la nostra Partner App gratuita !

Potrebbe interessarti

  • Scutigera, cos’è e perché non conviene ucciderla

  • I trucchi per avere abiti perfetti senza stiratura, anche durante le vacanze

  • Pomodori secchi, proprietà benefiche e preparazione in casa

  • Usi e benefici della lavanda, come coltivare la pianta dal profumo incantevole

I più letti della settimana

  • Trovato senza vita in mare: addio al fotografo Guido Cecere

  • Fuoriesce del materiale radioattivo, tre operai all'ospedale

  • Euro 6, le novità sulle vetture di nuova immatricolazione

  • Allerta meteo: in arrivo forti temporali su tutto il FVG

  • Triestina-Juventus al Rocco sabato sera, manca solo l'ufficialità

  • Incidente in ex GVT: padre e figlia in ospedale

Torna su
TriestePrima è in caricamento