Rogo di San Giacomo, i ricoverati verranno dimessi oggi

Le dimissioni riguardano gli intossicati trasportati a Cattinara. Cinque minori sono al Burlo Garofolo mentre le altre persone coinvolte nell'incendio di sabato notte sono a Monfalcone

Nella notte tra sabato 15 e domenica 16 dicembre è divampato un incendio nel palazzo popolare di via dei Giuliani 34 nel rione di San Giacomo in cui sono rimaste intossicate 19 persone.

Il ricovero e le dimissioni degli intossicati

Nella mattinata di oggi lunedì 17 dicembre la direzione dell’ASUITS ha comunicato che “otto persone sono state ricoverate presso l’ospedale di Cattinara, di cui tre presso il reparto di Medicina d’urgenza”. Secondo l’ASUITS ci sono le condizioni per una “probabile dimissione in giornata”. Altre cinque persone coinvolte nel rogo di San Giacomo “sono state dimesse ieri” (domenica 16 dicembre ndr).

Le immagini dell'incendio girate dai Vigili del Fuoco

I minori

Ulteriori sei cittadini invece sono stati ricoverati presso l’ospedale Maggiore “per controlli e successivamente dimessi ieri in giornata”.I cinque minori coinvolti nel rogo sono stati “trasportati al Burlo Garofolo”. Le rimanenti persone sono state trasportate a Monfalcone.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • E' vero la matematica non è un opinione 8 a cattinara (3 medicina d'urgenza e 5 dimessi) 6 presso il maggiore ( 5 minori trasferiti al burlo) Totale 14 ed i restanti a Monfalcone Quindi i conti tornano :-) Una volta che scrivono le cose giuste ..... basta leggere bene

  • Allora...... Se parla de 19 persone, però le persone leggendo questo articolo xè più de 19 perché 8 a cattinara 5 dimessi ieri, 6 al maggiore e le rimanenti a Monfalcone ma quali rimanenti? Perché a casa mia 8+5=13+6=19 come el numero delle persone coinvolte! Quindi le robe xè due: o le persone iera de più, oppur la redazione de Trieste prima no xè brava in matematica

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Investita da un autobus sulle rive: è grave

  • Economia

    Crisi industria, CGIL: "Più di 1000 lavoratori a rischio"

  • Cronaca

    "Campagna acquisti" della Lega, Manuela Declich abbandona Forza Italia

  • Cronaca

    La CISL: "Da mesi Alma in ritardo con gli stipendi"

I più letti della settimana

  • Rapina e sparatoria a Opicina, ladri ancora in fuga

  • Guida ubriaco e si schianta contro auto dei Carabinieri

  • Investita da un autobus sulle rive: è grave

  • Schianto sulla Costiera: ferito un ciclista

  • Violenta una 20enne a Verona, era stato minacciato con una katana a Trieste

  • Rogo in strada di Fiume 16, a fuoco i sotterranei di un palazzo

Torna su
TriestePrima è in caricamento