Incidente a Rabuiese, un morto e un ferito grave

Lo scontro al valico di Noghere Muggia, in località Rabuiese tra un camion e un'auto che ha visto una persona deceduta e due feriti di cui uno gravissimo

Incidente questa notte, 21 novembre 2016, intorno alle 2, tra un camion e un'auto in località Rabuiese, Valico Noghere Muggia. Una Bmw, con a bordo marito e moglie bulgari e la suocera (residenti in provincia di Verona), è rimasta incastrata sotto il mezzo pesante. Nel violento impatto è morta sul colpo la suocera, mentre l'uomo è rimasto ferito in maniera molto grave ed è stato trasportato in codice rosso al pronto soccorso di Cattinara; la compagna invece, anche lei oespedalizzata, è stata trasportata in codice giallo.

Sul posto anche la presenza dei Vigili del fuoco e della Polizia Stradale che sta cercando di appurare le cause dell'incidente, forse un colpo di sonno dell'automobilista alla guida della Bmw.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Shock a San Giacomo: una bambina sul cornicione del palazzo (VIDEO)

  • Cronaca

    Lancia bottiglie di vetro e minaccia i passanti:denunciato 24enne triestino

  • Cronaca

    Contrabbando, sequestrati dalla Gdf 59kg di tartufi per un valore di 10mila euro

  • Cronaca

    Ferriera, l'esito del sopralluogo Arpa dopo il "polverone": colpa di una raffica di vento molto intenso

I più letti della settimana

  • Tensione in via Torre Bianca: "parcheggiatore" e conducente vengono alle mani (FOTO)

  • Incidente in Costiera: quattro auto coinvolte, feriti e traffico in tilt (FOTO)

  • Piazza Unità blindata per "La sofferenza degli innocenti": 8500 spettatori da tutta Italia e paesi confinanti

  • Si masturba davanti a tre minorenni: assolto per il luogo «non abitualmente frequentato da minori»

  • Tamponamento in largo Barriera, scooterista all'ospedale (VIDEO)

  • Schianto in viale Miramare, Dipiazza: «Se fosse andato a 50 km/h non sarebbe successo: presto autovelox»

Torna su
TriestePrima è in caricamento