Incidente mortale sulla A23: furgone contro tir a Bicinicco

Nel tamponamento il furgone è finito sotto il tir. Sul posto per i rilievi la polizia stradale. Rete di Autovie Venete sotto pressione

Incidente mortale sulla A23 in località Bicinicco

Un incidente dall’esito purtroppo mortale si è verificato poco prima delle 15.30 sulla A23 (direzione A4/A23, nodo di Palmanova) in località Bicinicco. A scontrarsi un furgone e un autoarticolato. Nel tamponamento il primo mezzo è finito sotto il tir. Sul posto per i rilievi la polizia stradale. A supporto il personale di Autovie e i mezzi di soccorso. In quell’istante c’erano quattro chilometri di coda - segnalati sui pannelli a messaggio variabile all’ingresso di Udine Sud e nell’intera rete – a causa dell’incidente avvenuto a San Giorgio di Nogaro.

Attualmente la rete gestita da Autovie Venete è sotto pressione. L’incidente avvenuto questa mattina poco dopo le 12, che ha coinvolto un autoarticolato e due autocisterne (un ferito lieve), all’altezza di San Giorgio di Nogaro poco dopo la rampa d’ingresso all’autostrada in direzione Venezia, sta creando enormi problemi alla circolazione dalla barriera di Trieste/Lisert a Latisana. Per consentire il travaso della formaldeide, sostanza chimica altamente tossica, contenuta in una delle cisterne, in un altro identico serbatoio, sarà necessario l’intervento dei vigili del fuoco.

Aggiornamento 18.10

Terminata la coda sulla A23 (verso il bivio di interconnessione A4/A23, nodo di Palmanova) che si era formata a causa dell’incidente nel quale ha perso la vita il conducente di un furgone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tuiach porta in tribunale Parisi ma perde la causa

  • Sara Gama corregge giornalista di Sky: "Trieste è in Venezia Giulia"

  • Natale, come arredare l'appartamento con stile ed eleganza

  • Brutto incidente in superstrada, due persone a Cattinara

  • Brutto incidente in via Costalunga, un ferito

  • Uccise Nadia Orlando: si suicida dopo la condanna a 30 anni

Torna su
TriestePrima è in caricamento