Schianto frontale a Borgo: mamma e figlio a Cattinara e Burlo

L'incidente avvenuto nel pomeriggio di domenica: sul posto 118, Polizia locale, 118 e Vigili del fuoco

foto di Michela Tempesta

Un incidente frontale tra due auto, ha ferito due persone, una madre e il suo bimbo di appena 5 anni. trasportati rispettivamente all'ospedale di Cattinara e a quello infantile Burlo Garofolo; coinvolta poi anche una terza vettura parcheggiata a lato della strada. Siamo a Borgo San Sergio, nel pomeriggio di domenica 3 dicembre, intorno alle 15.30: a scontrarsi frontalmente una Hyundai Getz e una Opel Zafira che percorrevano via Forti. 

La dinamica è al vaglio della Polizia locale intervenuta - con il supporto dei Carabinieri - per dirigere il traffico ed effettuare soprattutto i rilievi: nello schianto una donna di 48 anni, S. T., è rimasta ferita appunto insieme al suo bambino. Sul posto, allertati dai passanti, sono arrivate due ambulanze del 118 e i Vigili del fuoco: una volta stabilizzata la mamma, che ha riportato alcuni traumi non gravi, questa è stata trasportata in ospedale; mentre il bimbo era sotto shock, ma non ha subito lesioni, ed è stato condotto al Burlo per precauzione. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    La storia passa per Trieste, firmato l'accordo tra la Cina e il porto

  • Cronaca

    Schianto in corso Italia, conducente incastrato

  • Sport

    Campionati Italiani Assoluti Cortina: Pietro Canzio vince l'oro nello slalom

  • Cronaca

    Incendio in un terreno in via Levier: Vigili del fuoco sul posto

I più letti della settimana

  • Hollywood arriva a Trieste per tre giorni di riprese

  • Rubava dalla cassa: arrestata dipendente del "Pane quotidiano"

  • Maltrattamenti e violenze sui cani, le testimonianze dei residenti

  • Vicenza-Triestina 0 a 2 | Le pagelle: Costantino-Procaccio, uno due micidiale

  • Maxino raduna i triestini intorno al mondo con "Trieste mia"

  • Schianto in corso Italia, conducente incastrato

Torna su
TriestePrima è in caricamento