Cartello fascista in Comune, Polidori: "Prenderò provvedimenti"

Il cartello, segnalato da un cittadino, si trova nell'ufficio economato del Comune in viale Miramare 65. Secondo la testimonianza, è esposto da diverso tempo. Il vicesindaco: "Sentirò chi di dovere per informarmi e risalire agli autori"

Sfondo nero, un'aquila e la scritta "Noi fascisti, le camicie nere di Benito Mussolini": "è con questo cartello che si viene accolti all'ufficio economato del Comune" . A scriverci è un cittadino che ha segnalato la presenza di un cartello che richiama al fascismo nell'ufficio economato del Comune in viale Miramare 65. Il cartello è stato appeso in portineria, dove avviene la consegna dei documenti d'indentificazione. Secondo la testimonianza, è esposto da diverso tempo.

"Sentirò chi di dovere per informarmi e risalire agli autori" ha dichiarato Polidori. " Non possiamo occuparci dell'aspetto penale legato all'apologia del fascismo, ma certamente prenderemo provvedimenti denunciando gli autori".

In Italia l'apologia del fascismo è un reato punito dalla legge Scelba, approvata nel 1952 e dalla legge Mancino del 1993, che punisce i reati di odio e discriminazione razziale e punisce esplicitamente la “esaltazione di esponenti, principi, fatti o metodi del fascismo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tuiach porta in tribunale Parisi ma perde la causa

  • Sara Gama corregge giornalista di Sky: "Trieste è in Venezia Giulia"

  • Brutto incidente in superstrada, due persone a Cattinara

  • Brutto incidente in via Costalunga, un ferito

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Uccise Nadia Orlando: si suicida dopo la condanna a 30 anni

Torna su
TriestePrima è in caricamento