Inseguiti e presi a pugni sotto casa, poi i ladri sfondano il portone

L'episodio è stato segnalato sui social: in zona ospedale maggiore due ragazzi sarebbero stati inseguiti da sconosciuti che oltre ad aggredirli avrebbero sottratto loro l'orologio

Importunati e seguiti fino a casa da due malviventi, poi l'aggressione. Sarebbe successo alle 4 di mattina del 10 novembre a due giovani, in un condominio nei pressi dell'ospedale maggiore. Mentre stavano tornando dalla discoteca Mandracchio, come ha dichiarato la madre, sarebbero stati seguiti da piazza Goldoni fino a sotto casa, poi presi a pugni e derubati dell'orologio. Dopo essersi messi in salvo nell'atrio di casa gli aggressori hanno sfondato i vetri del portone, poi i ragazzi si sono recati in ospedale per un controllo medico.

La testimonianza

"Hanno dovuto difendersi con la forza - ha poi testimoniato la madre di uno dei due aggrediti - Uno dei due ha riportato solo una contusione al naso, mio figlio trauma cranico, varie ecchimosi e ha preso ripetuti sputi in faccia. Sono spaventata perché può succedere a chiunque. Tra l'altro ho anche una figlia. È un mondo che non riconosco".

Gli aggressori

Secondo la descrizione di uno dei due ragazzi, gli aggressori avrebbero avuto circa 20 anni e "un accento dell'est". Nelle prossime ore il fatto sarà denunciato alle autorità.

Pestaggio di gruppo a Opicina: 14enne preso a calci da 3 minorenni

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura ad induzione: vantaggi, costi e consumi

  • "Way of life" vince la Barcolana 51 (FOTO E VIDEO)

  • Accoltellamento in scala dei Giganti: un 17enne italiano in prognosi riservata

  • Barcolana 51: i primi 10 classificati (FOTO)

  • Aggressione a colpi di martello a Ponziana, due persone a Cattinara

  • Giovane di 15 anni confessa l'accoltellamento: l'accusa è di tentato omicidio

Torna su
TriestePrima è in caricamento