Investimenti asse “Via della seta", a Trieste un vertice tra Cina, Balcani e Italia

Il programma, che interesserà anche i paesi dell'area europea sud orientale fino all'Italia, e prevede infrastrutture stradali, ferroviarie e portuali, sarà al centro di una conferenza internazionale in programma al Teatro Lirico G. Verdi di Trieste, giovedì 19 maggio

1 trilione di dollari è l'ammontare del piano di investimenti “Belt and Road Initiative” previsto dal governo cinese per rafforzare le infrastrutture logistiche per la “Nuova Via della Seta” che collega Pechino all'Europa.

Il programma, che interesserà anche i paesi dell'area europea sud orientale fino all'Italia, e prevede infrastrutture stradali, ferroviarie e portuali, sarà al centro di una conferenza internazionale in programma al Teatro Lirico G. Verdi di Trieste, giovedì 19 maggio, in cui interverranno rappresentanti del Governo italiano e di quelli dei Paesi dei Balcani Occidentali, vertici di Istituzioni finanziarie cinesi, della BERS – Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo, della BEI – Banca Europea per gli Investimenti, della Banca Mondiale e rappresentanti del settore privato.

Per l’Italia saranno presenti il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio e il Sottosegretario del Ministero degli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale, Vincenzo Amendola. Per la Bosnia ed Erzegovina, paese che detiene la presidenza InCE nel 2016, il Ministro degli Affari Esteri Igor Crnadak. Per la Cina interverranno, tra gli altri, il Presidente del Silk Road Fund Wang Yanzhi e l’Ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario della Repubblica Popolare Cinese Li Ruiyu. 

L'incontro dal titolo “Supporting Local Enterprises and SMEs along China’s Belt and Road Initiative in South Eastern Europe” è organizzato dall'InCE – Iniziativa Centro Europea, forum di cooperazione regionale tra i paesi dell'Europa centrale ed orientale, e dalla BERS - Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo, istituzione finanziaria internazionale con sede a Londra, con lo scopo di raccordare i principali stakeholder pubblici e privati interessati e peridentificare le aree prioritarie per consentire alle imprese dell'area, anche le PMI Italiane, di poter cogliere le opportunità di crescita e sviluppo legate a questa iniziativa.

La conferenza si avvale inoltre del Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Ulteriori informazioni, il programma dettagliato e i curricula dei relatori sono disponibili su http://bit.ly/CEI_EBRD_MEDIA

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • #PortoFrancoInternazionale #Trieste IL PORTO OFF-SHORE DI VENEZIA E' IL PRINCIPALE PROGETTO DEL NORD-EST ED HANNO PURE ATTIVATO UNA "ZONA FRANCA" PER SOTTRARCI I TRAGHETTI TURCHI - L' INQUIETANTE PAGINONE ODIERNO DEL SUPPLEMENTO ECONOMICO DEL GRUPPO ESPRESSO (IL PICCOLO) CONFERMA E AGGRAVA LE PREOCCUPAZIONI. Mentre Trieste può "fare sistema" con le paludi di Porto Nogaro e Monfalcone, per la gioia della Serracchiani che vuole il "Porto Regione", a Venezia ci si muove sfruttando le potenti maniglie politiche di Paolo Costa, presidente dell' Autorità Portuale ed ex ministro di Prodi fortemente appoggiato anche dal sindaco Brugnaro di F.I., forti del fatto di rappresentare gli "interessi nazionali italiani" ben più della marginale Trieste. Continua sul Blog: http://rinascitats.blogspot.it/2016/05/il-porto-off-shore-di-venezia-e-il_17.html

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Stroncato traffico di cocaina dalla GDF di Trieste: 5 arresti

  • Cronaca

    Maxiterrazza al bivio di Barcola: la proposta

  • Cronaca

    Asilo nido gratis per il secondo figlio: approvazione definitiva

  • Cronaca

    La Barcolana è la più grande regata del mondo

I più letti della settimana

  • Troppo smog in centro, dalle 15 stop alle macchine

  • Sanremo 2019 rivisitato da Maxino, boom di visualizzazioni (VIDEO)

  • Ternana-Triestina 0 a 2 | Le pagelle: Mensah e Granoche, l'Unione vola

  • Di nuovo in fiamme l'appartamento di Giarizzole

  • Malore durante la sfilata, turista a Cattinara

  • Limitazioni al traffico per inquinamento: chi può circolare

Torna su
TriestePrima è in caricamento