Kenya, cardiochirurgia italiana protagonista: già operati 40 bambini

Grazie al programma "bambini cardiopatici", sono stati operati al cuore già 40 piccoli kenyani. Per la prima volta durante quest'ultima missione, anche quattro bambini provenienti dallo Zimbabwe, sono stati sottoposti a delicati interventi di cardiochirurgia

Al via la terza missione italiana di cardiochirurgia presso il Kenyatta National Hospital di Nairobi.

Protagonista lo staff medico delle associazioni "Amici di Ndugu Zangu ONLUS" e "Mission Bambini".

Grazie al programma "bambini cardiopatici", sono stati operati al cuore già 40 piccoli kenyani. Per la prima volta durante quest'ultima missione, anche quattro bambini provenienti dallo Zimbabwe, sono stati sottoposti a delicati interventi di cardiochirurgia.

Punto chiave delle missioni è quello di non spostare i bambini dalla loro terra d'origine, permettendo loro di usufruire di servizi e In sala operatoria del Kenyatta National Hospital di     Nairobi-2professionalità sanitarie ad alto standard, anche in Africa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Strettamente connesso alle missioni italiane è il programma di training di medici e infermieri kenyani, in formazione presso la School of Medicine dell'università di Nairobi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg circondato dalla paura: in Slovenia reintrodotta la quarantena, in Veneto restrizioni da lunedì

  • Bollo auto, chi paga e chi no: le informazioni sulle esenzioni

  • Come ottenere la carta d'identità elettronica a Trieste

  • Caso positivo fa scattare una trentina di tamponi a Trieste: altri sette contagi

  • Scomparsa una bambina di sei anni in Carso: ricerche in corso

  • La Polizia Locale piange Sergio Zucchi, il vigile buono e dal grande impegno civico

Torna su
TriestePrima è in caricamento